Last Time Junior, il “diario” incantato sull’arte di Giuman

Last Time Junior 3Una pubblicazione molto particolare, un lavoro unico nel suo genere. Un’esperienza artistico-didattica di elevato valore esperienziale, una vera e propria nota critica ad opera di un gruppo di alunni della scuola primaria. Un viaggio nell’immaginario dei bambini che incontra l’immaginario dell’artista per generare visioni suggestive prive di schemi, libere, innocenti, letteralmente fantastiche. La pubblicazione dal titolo Last Time Junior (Futura Edizioni) sarà presentata a Perugia venerdì 26 febbraio 2016, alle 17, presso l’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Agrarie. Protagonisti, oltre al lavoro di Giuliano Giuman (nel volume sono presenti le foto delle opere della mostra Last Time), sono le bambine e i bambini della scuola primaria XX Giugno di Perugia, che con disegni e commenti liberi restituiscono al lettore un’angolazione insolita, fiabesca e del tutto incantata, della produzione dell’artista. Last Time, come dice il titolo, è stata l’ultima personale di Giuliano Giuman a Perugia. La mostra, andata in scena dal 7 febbraio al 7 giugno 2015, organizzata in occasione dei cinquanta anni di attività dell’artista, è stata promossa d’intesa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – MIBACT, dalla Galleria Nazionale dell’Umbria, dal Comune di Perugia, dall’Università per Stranieri di Perugia, dall’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci”. Un successo straordinario di pubblico, certificato dai 25.678 ingressi per un evento di portata nazionale che ha avuto il merito di accendere i riflettori sul lavoro dell’artista umbro di fama internazionale. La personale, curata da Fabio De Chirico e da Bianca Pedace, ha ospitato eventi di ogni tipo: appuntamenti musicali, cene con l’arte, uno spettacolo di mimi in un museo e incontri straordinari con gli studenti. Incontri proprio come quello che questa pubblicazione racchiude. Circa una settimana dopo la visita della mostra da parte delle due classi elementari della scuola XX Giungo, le insegnanti consegnarono a Giuman un “diario”, una sorta di raccolta di disegni e riflessioni dei bambini. Come spiega lo stesso artista:“lo guardai con curiosità, ma con non molta attenzione. Fino a quando in un incontro con gli stessi alunni mi accorsi con enorme stupore, che i bambini sapevano a memoria i titoli delle opere. Tornato in studio e ritrovato il “diario”, lo lessi non pensando di riceverne così tante emozioni. Il passo successivo è stato quasi scontato – conclude Giuman – trovando la disponibilità di Fabio Versiglioni che ha prodotto con convinzione questo progetto editoriale”. Alla presentazione di venerdì 26 febbraio interverranno: Francesco Tei, direttore Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali dell’Università di Perugia; Mauro Cozzari, direttore Fondazione per l’Istruzione Agraria; Carlo Antonio Ponti, critico; Marco Gabriel Perli e Vanessa Cordero, associazione Siriparte; Fabio Versiglioni, Futura Edizioni; Simonetta Zuccaccia, preside dell’istituto XX Giugno; Giuliano Giuman e gli alunni delle classi IV della scuola XX Giugno di Perugia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*