Perugia. Presepe vivente al BorgoBello, a San Domenico si respira l’atmosfera della Natività

Presepe San Domenico 4Torna a Perugia, nei sotterranei della Basilica di San Domenico in via del Castellano, il tradizionale presepe vivente del BorgoBello. Anche quest’anno saranno oltre 60 i figuranti coinvolti in quello che, da ormai 29 anni, è un appuntamento irrinunciabile per tutta la città e che, di generazione in generazione, ha coinvolto un numero sempre crescente di cittadini, “attori” e collaboratori alla realizzazione delle scenografie e dei costumi. “Trent’anni fa – spiega Orfeo Ambrosi, presidente dell’Associazione BorgoBello – la tradizione era ormai scomparsa: un gruppo di genitori decise di rivitalizzarla, mettendosi volontariamente a preparare in proprio le scenografie e i costumi, buona parte dei quali sono ancora utilizzati dai figuranti di oggi. Che, magari, sono proprio i figli e i nipoti di quel gruppo originario, a cui si sono aggiunti tanti parrocchiani e residenti del Borgo”. Il presepe, promosso dalla parrocchia di San Domenico e, per il secondo anno consecutivo, realizzato in collaborazione con l’Associazione BorgoBello, verrà inaugurato il giorno di Natale venerdì 25 dicembre, alle 16, e rimarrà aperto per 6 giorni (il 25, 26, 27 dicembre, l’1, 3 e 6 gennaio, dalle 16 alle 19). Lo stesso Ambrosi accoglierà i cittadini in visita, introducendo i gruppi di visitatori al tema di quest’anno che, in linea con il messaggio del Giubileo straordinario, è quello della “Misericordia”. L’ingresso è libero e verranno raccolte offerte. “Novità di quest’anno – conclude il presidente dell’Associazione BorgoBello – il percorso nei sotterranei verrà affiancato da una visita guidata negli spazi del vicino Teatro di Figura di Mario Mirabassi, dove sarà possibile ammirare la straordinaria mostra di marionette”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*