Vasco Errani a Perugia: «Ci sono già le condizioni per avviare la ricostruzione» VIDEO

Lavorare sulla trasparenza e sulla legalità

Lo scoop di Panorama, Errani vuota il sacco: “Questa non è ricostruzione”

Vasco Errani a Perugia: «Ci sono già le condizioni per avviare la ricostruzione» PERUGIA – «Ci sono già le condizioni per avviare la ricostruzione. Lo ha detto Vasco Errani, il commissario straordinario del governo alla ricostruzione, durante la riunione del Comitato istituzionale dell’Umbria. vale a dire – ha aggiunto – il recupero, il ripristino e la riparazione delle abitazioni con i banni lievi. Poi due grandi novità: entro Natale uscirà l’ordinanza per le imprese, perché per noi il lavoro e le imprese sono una priorità assoluta insieme alle scuole per consentire di ripartire subito, al più presto. Dopo a gennaio ci sarà un’altra ordinanza sulla ricostruzione dei danni gravi delle abitazioni private e a quel punto avremmo completato l’impianto del processo di ricostruzione».

Sui tempi di ricostruzione Errani ha specificato: «I tempi di questo impianto sono rapidi, rispetto alle esperienze che ci stanno alle spalle credo che sia anche evidente, dopodiché c’è adesso il protagonismo delle comunità, la cosa fondamentale per ricostruire è avere la spinta per ricostruire, in Umbria c’è una grande esperienza. Lavoreremo insieme e laddove ci sono delle questioni da modificare le modificheremo, affrontiamo i problemi per quello che sono e cerchiamo di farlo con tempi rapidi e con equità e giustizia e una grande attenzione alla legalità e trasparenza. Le imprese che lavorano per il terremoto – ha evidenziato il commissario – devono essere iscritte all’anagrafe antimafia della struttura di emissione istituita per il terremoto, deve essere chiaro che ci saranno controlli e verifiche. Vogliamo ricostruire meglio con miglioramento sismico con qualità e vogliamo farlo combattendo e contrastando i tentativi di infiltrazioni della criminalità organizzata. Lavorare sulla trasparenza e sulla legalità – ha concluso -, perché legalità vuol dire qualità e futuro per le nostre comunità».

Verifiche agibilità: I tecnici, inoltre, dovranno essere iscritti agli albi autorizzati per velocizzare le verifiche di agibilità. Il Dipartimento di Protezione Civile sta prendendo i giusti provvedimenti. Tecnici professionisti iscritti agli ordini e ai collegi professionali saranno autorizzati a svolgere le verifiche AEDES (Agibilità e danno nell’emergenza sismica) sugli edifici privati dichiarati “non utilizzabili” secondo la scheda sintetica FAST, su diretta chiamata dei proprietari degli immobili. Lo stabilisce la nuova ordinanza, la numero 422, firmata dal Capo del Dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio. Queste, in sintesi, sono le disposizioni contenute nell’ordinanza n° 442 del 16 dicembre 2016: ulteriori interventi urgenti di protezione civile conseguenti agli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo a partire dal giorno 24 agosto 2016 ed in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*