Umbria Jazz sotto controllo, tutte le misure di sicurezza, una piazza per cinquemila

Controlli dunque all'Arena Santa Giuliana ma anche piazza IV Novembre e giardini Carducci

Umbria Jazz e gli altri festival possono risentire gravemente del contingentamento delle presenze
Umbria Jazz e gli altri festival possono risentire gravemente del contingentamento delle presenze

Umbria Jazz sotto controllo, tutte le misure di sicurezza, una piazza per cinquemila

PERUGIA – Tanti incontri in prefettura si sono succeduti in queste settimane con i vertici delle forze dell’ordine, dei vigili del fuoco e delle istituzioni al lavoro sotto il coordinamento del prefetto di Perugia, Raffaele Cannizzaro. Umbria Jazz sotto controllo, solo cinquemila in piazza limitando al massimo la possibilità di rischi legati a qualche possibile attacco terroristico o al cosiddetto “effetto mandria” scatenato dalla paura di qualche attentato. Il tutto dopo ultimi attentati e dei fattacci di piazza San Carlo a Torino.

Attenzione anche a non snaturare troppo un avvenimento atteso da migliaia di persone. In campo saranno messi un centinaio di professionisti della security. Il numero degli steward presenti nelle serate di Umbria jazz sarà raddoppiato. Controlli dunque all’Arena Santa Giuliana ma anche piazza IV Novembre e giardini Carducci, ma anche sorvegliare le varie vie di fuga individuate per le piazze.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*