Truffe Online, denunciate dalla Polizia di Terni 5 persone

La Polizia di Stato invita a fare massima attenzione ad annunci eccessivamente vantaggiosi sui siti online

Perugia, esce di casa per andare a giocare a bocce e non fa ritorno

Truffe Online, denunciate dalla Polizia di Stato 5 persone. In seguito ai seguenti casi di truffe online denunciati nel mese di agosto alla Polizia di Stato, l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico dopo articolate ed accurati accertamenti, ha individuato e denunciato alla Procura della Repubblica di Terni 5 persone per il delitto di truffa, due di loro sono veri e propri “truffatori seriali” che, confidando nel fatto che non tutti denunciano truffe di pochi euro, continuano a mettere in vendita online oggetti fittizi.

Lo scorso 3 agosto un giovane ternano ha versato 600 euro per acquistare un telefono cellulare Apple modello I Phone 6S Plus 64 gb. visto su un noto portale di annunci. Il versamento è avvenuto sulla carta Poste-Pay del venditore il quale, dopo aver messaggiato con l’acquirente su una chat attivata su WhatsApp, ha disattivato l’utenza telefonica dileguandosi nel nulla.

In data 10 agosto una quarantenne residente a Terni ha versato 51 euro per acquistare una borsa griffata, sempre notata sullo stesso portale. Dopo aver effettuato il versamento del corrispettivo, anche questa volta attraverso la formula della ricarica di una Poste-Pay, e non avendo ricevuto la merce acquistata, la donna tentava invano di contattare il venditore che non rispondeva più all’utenza telefonica fornita.

Il terzo caso ha riguardato un trentenne di Narni il quale ha tentato invano di aggiudicarsi una serie di cerchi per autovettura versando 400 euro su una carta Poste-Pay indicata dall’inserzionista. Anche in questo caso l’acquirente, trascorsi alcuni giorni senza aver ricevuto la merce, ha tentato senza riuscirvi di contattare il venditore. La Polizia di Stato invita a fare massima attenzione ad annunci eccessivamente vantaggiosi sui siti online.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*