Terrorismo, sottosegretario Bocci, noi lavoriamo molto nel prevenire [VIDEO]

Il sottosegretario ha parlato anche dei fatti accaduti a Torino durante la partita

Terrorismo, sottosegretario Bocci, noi lavoriamo molto nel prevenire

Terrorismo, sottosegretario Bocci, noi lavoriamo molto nel prevenire

PERUGIA – “Il nostro Paese è attrezzato e l’ha dimostrato è chiaro che c’è un allarme che ci obbliga a tenere alta l’attenzione”. Lo detto l’onorevole Bocci, sottosegretario all’Interno, a margine della celebrazione del 203esimo anno dalla Fondazione dell’Arma dei Carabinieri. Rispondendo ai giornalisti Bocci ha detto: “Il dispositivo di sicurezza, l’attività investigativa e l’attività di intelligence non sono un fatto successivo a un evento, noi lavoriamo molto nel prevenire.  La dimostrazione sta nei provvedimenti assunti questi 2 o 3 anni, provvedimenti di espulsione, di soggetti assai pericolosi.

Riferendosi alle attività svolte ha aggiunto: “Abbiamo avuto un’attività intensa anche la nostra regione, io credo che tutte le azioni di sicurezza si caratterizzano per due elementi importanti. quello della prevenzione e quello della repressione. Quando c’è stato bisogno fare la repressione l’abbiamo fatta, come l’attentatore che è stato ucciso a Milano dopo aver consumato quell’attentato terribile in Germania. Quando ce da fare prevenzione – ha spiegato – la facciamo, come stiamo facendo in questi mesi”.

Il sottosegretario ha parlato anche dei fatti accaduti a Torino durante la partita partita di Champions League tra Juve e Real Madrid: “Quello che non ha funzionato saranno le autorità competenti ha stabilirlo, c’è un fascicolo aperto dalla Procura della Repubblica di Torino. La vicenda – ha evidenziato Bocci – deve farci riflettere – noi ci troviamo in una situazione, dove a volte atteggiamenti superficiali possono causare delle vere e proprie tragedie e poi c’è un’altra questione che io continuo a ripetere, anche nella nostra regione, anche la nostra città c’è un uso a volte illegale di bevande alcoliche, di consumo di alcolici in luoghi pubblici che procurano a volte anche degli oggetti pericolosi come abbiamo visto a Torino”.

Concludendo il sottosegretario ha voluto rimarcare il concetto della severità: “Noi dobbiamo essere più severi, essere duri con chi non rispetta le leggi e ci deve essere un controllo forte, quando parlo di repressione parlo di prevenzione, anche da questo punto di vista è importante l’azione di prevenzione, poi dopo di che se ci sono stati alla responsabilità lo verificheranno le autorità competenti”.

Terrorismo, onorevole Bocci, noi lavoriamo molto nel prevenire

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*