Terremoto, Ussita è distrutta, non ci sono né morti, né feriti, la gente era già in strada

Il Sindaco: "Sono crollate parecchie case. Il nostro paese è finito"

Terremoto, Ussita è distrutta, non ci sono né morti, né feriti, la gente era già in strada

Terremoto, Ussita è distrutta, non ci sono né morti, né feriti, la gente era già in strada. Dopo la prima scossa di terremoto di magnitudo 5,4 che ha avuto come epicentro Castelsantangelo sul Nera alle 19,10 se ne sono avute altre 9 la massima di intensità pari a 3,4 della scala Richter tutte in prossimità dello stesso punto. Dopo quella ancora più forte di magnitudo 5,9 che ha colpito alle 21,19 Ussita nelle Marche, a meno di 6 km di distanza da Castesantangelo sul Nera in linea d’aria, se ne sono registrate finora altre 3, l’ultima alle 21,43 di magnitudo 3,8.

Ussita in provincia di Macerata è distrutta: “Sono crollate parecchie case. Il nostro paese è finito”. Lo ha detto il sindaco di Ussita, Giuliano Rinaldi, a Skytg24, in relazione all’ultima e più forte scossa di terremoto. Il sindaco ha affermato che “è crollata anche la facciata della chiesa” e che si è “spaccato il terreno. La frazione di Casali non la possiamo raggiungere”. Il sindaco di Ussita ha poi detto che l’ultima scossa “è stata terribile e lunga, di una violenza inaudita. Il più forte terremoto della mia vita. Sono crollate parecchie case”. Esistono anche difficoltà di accesso al paese. “Dobbiamo spostare – ha aggiunto – 25 anziani di una casa di riposo, già ospitati in un hotel”. Il sindaco di è detto “fiducioso” sul fatto che non ci siano vittime. “La gente era tutta per strada”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*