Terremoto Umbria, Marini, positivo confronto con il governo

Provvedimenti giusti per la ripresa

Terremoto Umbria, Marini, positivo confronto con il governo

Terremoto, Marini, positivo confronto con il governo. “Il Presidente del Consiglio ed il Governo hanno pienamente colto la straordinarietà dell’emergenza che stanno vivendo i nostri concittadini e, per questo, sono grata al presidente Renzi e al Governo di aver annunciato un provvedimento che va nella direzione di accelerare i tempi in tutta questa prima fase dell’emergenza in modo da consentire l’assistenza alla popolazione attraverso i ‘container’ in prima battuta e poi con la predisposizione di ‘casette’”: lo ha affermato la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, al termine della riunione del Consiglio dei ministri che si è svolta questo pomeriggio e nel corso della quale sono state annunciate misure per gestire l’emergenza dopo le scosse del 30 ottobre.

Per la presidente Marini “superata la fase dell’assistenza ai cittadini, i provvedimenti annunciati consentiranno la realizzazione di tutti gli interventi necessari di messa in sicurezza del patrimonio danneggiato, nonché di dare risposte ai fabbisogni del settore agricolo e zootecnico e di tutte le attività economiche e produttive. Una linea –ha aggiunto – che cerca di comprendere la fase di profonda emergenza che le nostre popolazioni stanno vivendo, anche in condizioni climatiche particolarmente difficili, e che ci pongono questioni nuove che impongono risposte molto rapide. Per noi, infatti, ci sono prima di tutto i cittadini che attendono atti e fatti concreti”.

La presidente Marini ha espresso “apprezzamento per la modalità con la quale il presidente Renzi e il Consiglio dei ministri ci stanno affiancando e per il grande coinvolgimento delle Regioni in questa fase di gestione dell’emergenza e di definizione di provvedimenti che devono dare certezza di risorse e di procedure per gestire l’emergenza e avviare la ricostruzione. Un grazie al presidente del Consiglio anche per la vicinanza manifestata verso la popolazione colpita dal sisma. E ancora un grazie – ha concluso – alla Protezione civile nazionale e al commissario straordinario per la ricostruzione per l’attenzione in tutte queste fasi di gestione dell’emergenza”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*