Terremoto Valnerina, il punto della situazione, sopralluogo dell’Assessore Paparelli FOTO

Terremoto Valnerina, il punto della situazione, sopralluogo dell’Assessore Paparelli NORCIA – Prima al Coar di Norcia a fare il punto sulle attività produttive e poi con gli imprenditori di Castelluccio. «In primo luogo abbiamo fatto il punto sul da farsì – ha detto l’assessore Fabio Paparelli contattato telefonicamente dalla nostra redazione -. Per quanto riguarda Norcia nei prossimi giorni – ha aggiunto – sarà costituito un comitato tecnico e sarà fatta una mappatura puntuale che faremo persona per persona, artigiano per artigiano, commerciante per commerciante, valutando lo stato delle loro attività produttive e poi sulla base di questo censimento valuteremo dove costruire eventuali villaggi commerciali che saranno vicino al posto dove verranno collocate le casette».

Successivamente, dopo aver incontrato il Sindaco di Cascia, Gino Emili, sopralluogo alle frazioni di Maltignano ed Avendita di Cascia con il comandante della Forestale di Norcia Corrado Emili, a Campi, ad Ancarano ed infine a San Pellegrino di Norcia per la consegna del container da parte del Comune di Camisano Vicentino. L’assessore ha fatto anche un sopralluogo alla sorgente del Torbitone riemersa dopo la scossa del 30 ottobre.

«Abbiamo incontrato alcuni operatori turistici della frazione di Castelluccio con i quali stiamo valutando possibili soluzioni. Le priorità su Castelluccio sono in primo luogo riaprire la strada e togliere le macerie dal centro storico, dopo passeremo alla fase due che è quella della ricostruzione con un prodotto turistico leggero che consenta di traguardare il momento, anche – ha concluso Paparelli – in occasione della fiorita di Castelluccio, dove si prevede l’arrivo di turisti, lì dobbiamo prepararci per accoglierli nel migliore dei modi». I sopralluoghi sono stati l’occasione per fare il punto della situazione e per spiegare le prime misure per la ricostruzione e gli interventi per il rilancio del sistema economico-finanziario.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*