Terremoto, Direttore Osservatorio Bina: «Crisi sismica contenuta» [VIDEO]

E' da ipotizzare che si tratti di un piccolo periodo sismico, una crisi molto contenuta, senza grosse conseguenze

Scossa di terremoto avvertita in Umbria, magnitudo 3.6
Padre Martino Siciliani

Terremoto, Direttore Osservatorio Bina: «Crisi sismica contenuta»

Una scossa di terremoto è stata registrata dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia domenica 12 giugno, alle ore 12,43. L’epicentro è stato localizzato tra Assisi, Bastia Umbra e Cannara. La scossa di magnitudo 2.4 a 9 km di profondità non ha causato al momento danni, ma solo tanta paura tra le persone. E’ stata infatti avvertita da molte persone. I comuni interessati sono stati anche Bettona, Spello e Bevagna, ma è stata avvertita a Perugia, Foligno, Terni, Arezzo, Viterbo, Fano e L’Aquila.

«E’ stata una piccola crisi sismica nella zona tra Cannara, Assisi e Spello. Lo ha detto Padre Martino Siciliani, direttore dell’Osservatorio Sismologico di Perugia Andrea Bina. Sono stati tre eventi sismici, uno piccolino alle 10,30, uno abbastanza consistente alle 12,27 e un terzo alle 12,43. La terza scossa è stata di magnitudo 2.4, le altre due sono state di intensità inferiore e quindi non avvertite dalla popolazione. E’ una faglia già conosciuta – ha spiegato -, fortunatamente la crisi è stata molto contenuta e non fa parte della struttura principale che si trova più ad Est rispetto a Cannara. Sembra che sia una piccola crisi, dobbiamo sperare che non si siano altri eventi. Io l’ho analizzato molto bene, si tratta di una piccola crisi locale e passeggera. E’ da ipotizzare che si tratti di un piccolo periodo sismico, una crisi molto contenuta, senza grosse conseguenze. Rilasciare un po’ di energia – ha concluso Padre Siciliani – è sempre molto importante».

Terremoto

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*