Terremoto 6.5, 20 gli interventi di soccorso effettuati dal 118 regionale

Tre dei venti feriti trasferiti negli ospedali di Terni, Foligno e Spoleto, si trovano ora ricoverati nelle strutture di Santa Maria della Misericordia

Terremoto 6.5, 20 gli interventi di soccorso effettuati dal 118 regionale. A circa 12 ore dalla scossa di terremoto più violenta di domenica mattina, sono stati 20 gli interventi di soccorso più significativi effettuati dagli operatori del 118 regionale. Tre dei venti feriti trasferiti negli ospedali di Terni, Foligno e Spoleto, si trovano ora ricoverati nelle strutture di Santa Maria della Misericordia. Tutti e tre, come informa una nota dell’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, sono stati trasferiti in elicottero dalle zone colpite dal sisma.

Si tratta di una donna di 55 anni che ha riportato un trauma cranico importante, oltre a fratture agli arti, e che si trova ricoverata in Rianimazione, di un uomo di 50 anni colpito dalle travi di un tetto a Forca Canapine, con traumi in più parti del corpo e ricoverato nella struttura complessa di Ortopedia e Traumatologia e di un uomo di 90 anni che, anche a seguito delle sue precarie condizioni fisiche, ha accusato un grave malore, che ne ha richiesto il trasferimento in un centro specializzato. Sempre nel pomeriggio gli operatori del 118 coordinati dal responsabile infermieristico Giampaolo Doricchi hanno disposto il trasferimento di oltre 50 persone nei centri di accoglienza antisismici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*