Terremoto, 5 le vittime umbre, non si hanno ancora notizie della coppia di Orvieto

Nuovi crolli si sono verificati nel centro di Amatrice. Continua incessante l'attività dei soccorritori

Terremoto, 5 le vittime umbre, non si hanno ancora notizie della coppia di Orvieto. La terra non smette di tremare nelle zone colpite dal terremoto nel centro Italia. Nuova forte scossa di terremoto alle 6,28 con una magnitudo di 4.8 nell’area di Rieti. Nuovi crolli si sono verificati nel centro di Amatrice. Continua incessante l’attività dei soccorritori, per cercare eventuali superstiti e dare assistenza agli sfollati che hanno trascorso la notte nelle tendopoli attrezzate nella zona.

I crolli non hanno coinvolto le squadre dei vigili del fuoco che sono al lavoro in due luoghi distinti di corso Roma: l’Hotel Roma, da dove in serata e’ stata estratta una vittima, e una casa privata. Resta la preoccupazione per i cosiddetti sciacalli, i ladri intenzionati a entrare nelle case abbandonate. Le forze dell”ordine presidiano in forze i borghi, ma alcuni gruppi di cittadini si sono organizzati autonomamente.

Non si hanno ancora notizie della coppia di Orvieto dispersa ad Amatrice e il passare delle ore purtroppo non aumenta le speranze dei soccorritori, che tuttavia proseguono nella loro opera.

C’è sconcerto a Todi per la morte dei coniugi Sargeni, della figlia e del genero. Adriano Sargeni, poliziotto 84enne in pensione, la moglie Artemia, la figlia Gabriella e il genero Mauro Marincioni, finanziere operativo anche a Terni fino a qualche hanno fa. I quattro, i due nonni, la coppia di 50 anni lui e 47 lei e le due bambine che si sono miracolosamente salvate si trovavano nella casa di famiglia ad Amatrice dove si trasferivano spesso l’estate.

Dopo la tragedia narnese della famiglia Sargeni la disperazione ha attraversato anche la famiglia Svizzeretto. Dalle 3.36, orario della prima scossa del sisma che ha devastato i borghi della zona reatina, risulta dispersa la professoressa Floriana Svizzeretto, residente a Roma ma di origini narnesi e molto conosciuta in città. Da qui si è attivata per le ricerche la sorella Stefania, costumista molto famosa e in passato anche legata alla Corsa all’Anello per una collaborazione col Terziere Mezule.

Sarà sepolto in via temporanea nel cimitero di Passignano sul Trasimeno Marco Santarelli, il 27enne morto ad Amatrice e figlio di MariaMancini, funzionaria di polizia e Filippo Santarelli, questore di Frosinone. I funerali sono previsti oggi alle 11,30 presso la basilica Santa Croce in Gerusalemme di Roma. In attesa che venga ripristinata l’agibilità del cimitero di Amatrice, dove dovrebbe essere poi trasferita la salma, il corpo del giovane chef che si trovava con alcuni amici nella città dei nonni paterni, resta in Umbria,dove ha origini la madre che vive nella casa di famiglia a Castel Rigone con il figlio più piccolo e dove lo stesso Marco ha vissuto parte dell’infanzia.

Torneranno con un pullman organizzato dalla parrocchia prima della chiusura del campo estivo i 60 ragazzi narnesi che si sono ritrovati nel bel mezzo dell’epicentro del terremoto. Attualmente il bilancio complessivo delle vittime è salito a 241 unità, ma non si esclude di poter ritrovare altri cadaveri sotto le macerie.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*