Terni, Polizia di Stato, intensifica il controllo del territorio VIDEO

186 persone controllate e 785 veicoli di cui 765 con il sistema elettronico “Mercurio”

Terni, Polizia di Stato, intensifica il controllo del territorio

Terni, Polizia di Stato, intensifica il controllo del territorio TERNI – 186 persone controllate e 785 veicoli di cui 765 con il sistema elettronico “Mercurio”. Sono questi i numeri dei controlli svolti, tra martedì 24 e mercoledì 25 gennaio, dagli equipaggi della Polizia di Stato Ternana, con l’ausilio di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Umbria-Marche”.

Nel corso dei controlli sono stati rintracciati due tunisini, illegali sul territorio nazionale, uno dei quali inottemperante ad un provvedimento di espulsione è stato denunciato per l’inosservanza; nei suoi confronti è stato emesso un nuovo decreto di espulsione con ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale, mentre l’altro risultato clandestino è stato denunciato ai sensi della normativa vigente ed espulso dal territorio nazionale a cura dell’Ufficio Immigrazione. Durante i controlli nella zona della Stazione Ferroviaria sono stati fermati tre cittadini albanesi provenienti da Perugia, di cui uno con numerosi precedenti di Polizia anche per reati in materia di stupefacenti ed un altro irregolare sul Territorio Nazionale. Nei confronti del primo il Questore ha emesso la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Terni, mentre il secondo è stato raggiunto da un provvedimento di espulsione.

Un cittadino ternano, inoltre è stato fermato da una pattuglia della Squadra Volante che all’atto del controllo è stato trovato in possesso di circa 23 grammi di hashish. Dalla successiva perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti altri due involucri di sostanza stupefacente per ulteriore 8 grammi circa di hashish.

Nella tarda serata di martedì, inolte, il personale della Polizia di Stato ha eseguito una misura cautelare del “collocamento in comunità” disposta dal GIP del Tribunale per i Minorenni di Perugia, su richiesta del PM, nei confronti di una quindicenne resasi responsabile di duplice tentata rapina ai danni della madre, nonché di lesioni aggravate. La minore è stata collocata in una comunità al fine di contenere la sua pericolosità e la reiterazione delle condotte violente poste in essere.

Il personale della Sezione “Antidroga” della Squadra Mobile ha arrestato, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte di Appello di Perugia, un ternano di anni 66. L’uomo già noto alle forze dell’ordine è stato condotto presso la Casa Circondariale di Terni, dove dovrà espiare la pena detentiva di anni 3 mesi 5 di reclusione . La condanna riguarda un fatto accaduto nel 2009 a Terni quanto l’uomo si rendeva responsabile del ferimento di un giovane al quale, per futili motivi, sparava con una pistola ferendolo ad una gamba. L’arrestato risulta gravato da innumerevoli precedenti, anche per rapine, commesse a Terni.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*