Stefania Proietti sindaco di Assisi, il primo discorso in piazza del Comune

Il primo sindaco donna di Assisi ha detto che porteremo in consiglio comunale donne e uomini

Stefania Proietti sindaco di Assisi, primo discorso in piazza

Stefania Proietti sindaco di Assisi, il primo discorso in piazza del Comune

«E’ un momento storico per tutti, abbiamo dimostrato che la politica la fa la gente così», sono state le prime parole da sindaco di Stefania Proietti, sul palco allestito in piazza del Comune ad Assisi. Parole, subito interrotte da applausi di tante persone intervenute, pur sotto una pioggia battente. «Senza di voi – ha detto – senza la fiducia che mi avete dato, sarebbe stato impossibile. Abbiamo fatto, in tre mesi, una cosa che sembrava impossibile. Per le donne, permettetemi di dirlo, io rappresento tutte le donne che hanno creduto in questo progetto. Tutte le donne – ha aggiungo con forza il sindaco di Assisi – , a partire dalle nostre presidenti (Porzi e Marini erano tra la gente ndr) che ci hanno creduto sempre». Stefania Proietti ha poi ricordato tutte le ragazze che hanno lavorato accanto a lei.

«Abbiamo lavorato – ha sottolineato il sindaco – sempre con il sorriso, abbiamo fatto una campagna elettorale sempre col sorriso sul volto. E’ stato semplicemente bellissimo lavorare insieme. Abbiamo creato una startup politica – ha detto – e permettetemi di usare qualche termine inglese che non guasta» Proietti ha rimarcato quanto sia stato entusiasmante creare un vero e proprio laboratorio politico. «Abbiamo – ha detto sul palco – ricreato quel qualche cosa che nasce tra la gente, così come un lievito, ci siamo trovati con tutti voi, tutte le iniziative che abbiamo fatto, ci siamo conosciuti in soli tre mesi. Non ci credeva nessuno. E adesso, invece, siamo qui e dobbiamo dimostrare che la forza della gente, che arriva in Comune, farà una grande rivoluzione. Si tratta di un passaggio culturale per Assisi».

Il primo sindaco donna di Assisi ha detto che porteremo in consiglio comunale donne e uomini, senza dover a forza pensare alla quote rosa. «Porteremo – ha detto – l’attenzione ai più giovani, ai più fragili. E porteremo persone competenti, persone civiche, persone che voglio fare del bene, persone che si metteranno a servizio della città e dei cittadini.  Tutte cose che non abbiamo mai visto fino ad ora in Comune ad Assisi». Proietti ha detto che il consesso e l’esecutivo saranno Consiglio e Giunta con l’età più bassa della storia di Assisi. «Faremo la storia di Assisi – ha annunciato –  e da quanto sono commossa non riesco neanche a piangere, ma piangerò, forse tuta questa notte. Avete fattp un regalo ad Assisi, abbiamo restituito la speranza alla città. Ma pensate che rivoluzione, fatta solo con le forze della gente. Senza dietrologie, solo con la nostra forza. E la mia ultima parola è: grazie, grazie, grazie!»

 

 

1 Commento su Stefania Proietti sindaco di Assisi, il primo discorso in piazza del Comune

  1. Ho seguito dall’inizio questa stupenda storia di politica e di speranza, trascinato dentro da Anna Maria Di Santo. L’ho fatto dalla mia città Sassari cercando di coinvolgere i Sardi di Assisi. La stanchezza e la tensione sul volto del nuovo Sindaco sono la prova dell’impegno e dell’amore per la propria gente, complimenti a Stefania Proietti e grazie ad Anna Maria per avermi fatto seguire anche se da lontano una bellissima storia di speranza e di impegno. Buon lavoro !

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*