Smascherato ad Assisi il borseggiatore della Basilica

E' un 48enne, residente nell’eugubino e incensurato

Smascherato ad Assisi il borseggiatore della Basilica

Smascherato ad Assisi il borseggiatore della Basilica. Sabato pomeriggio all’interno del Sacro Convento di Assisi un ladruncolo ha rubato la borsa che una spettatrice del concerto del noto Musicista Uto Ughi aveva appoggiato sul pavimento accanto la propria sedia. Sono stati notiziati gli agenti del Commissariato che hanno avviato le prime indagini; ispezionando le  aree vicine hanno trovato, in un bagno aperto al pubblico,  quello che le era stato asportato tranne il portafogli.

Sebbene la derubata li avesse calorosamente ringraziati per quanto avevano fatto, per i poliziotti del Commissariato la vicenda non poteva essere conclusa così: bisognava trovare chi aveva agito in modo criminale in un luogo sacro. E gli investigatori hanno visionato ore ed ore di filmati di telecamere e sentito più testimoni per individuarlo. Si risaliva ad una possibile descrizione: un individuo di circa 45/50 anni,  abiti casual, capelli corti brizzolati, orecchino al lobo e con occhi azzurri.

Lo scorso pomeriggio durante l’evento “Assisi 2016 Sete di Pace”, gli stessi poliziotti, durante i controlli di sicurezza, notavano un uomo, fortemente rassomigliante al borseggiatore, che si aggirava nelle vicinanze della Sala Stampa del Sacro Convento e procedevano al suo controllo.

L’uomo, mentre veniva condotto al Commissariato,  ammetteva di essere stato lui l’autore del furto della borsa e riferiva che il portafogli asportato era ancora dentro la sua autovettura; dalla perquisizione i poliziotti hanno rinvenuto anche altri oggetti di cui non sapeva dare spiegazioni. Veniva identificato per un 48enne, residente nell’eugubino e incensurato: veniva indagato per  Furto Aggravato, Ricettazione e Porto Ingiustificato di Oggetti atti ad Offendere. In serata gli veniva notificato il provvedimento con cui il Questore gli vieta di far ritorno ad Assisi per tre anni .

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*