Sisma, conclusa riunione operativa, le attività per assistenza e sicurezza persone

È stata disposta l’evacuazione dell’ospedale di Cascia. Dalle prime verifiche, risultano alcuni feriti

Sisma, conclusa riunione operativa, le attività per assistenza e sicurezza persone. Si è conclusa la riunione operativa al Centro di protezione civile, al termine della quale la presidente Marini, insieme al prefetto Cannizzaro e al questore Messina, hanno deciso di recarsi a Norcia. Nel corso della riunione è stato confermato che, in questa fase, le strutture della protezione civile saranno impegnate per l’assistenza sanitaria sia ai feriti sia a tutti i pazienti e ospiti della case di riposo che devono essere trasferiti in altre strutture.

Inoltre, ci si sta occupando di garantire la massima assistenza alla popolazione. A questo scopo, è già stata avviata una ricognizione delle strutture ricettive dell’area del Trasimeno per poter ospitarvi cittadini dell’area di Norcia e delle aree più prossime al sisma.

La presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, ha coordinando tutte le operazioni di primo soccorso dalla Sala operativa del Centro regionale di Protezione civile a Foligno. La preoccupazione è la momento quella della verifica delle condizioni della popolazione: questa è la priorità assoluta. Tutta la macchina della protezione civile, che era già in moto dal sisma del 24 agosto scorso, ha continuato la sua costante attività nelle aree interessate dagli eventi sismici.

La presidente Marini ha inviato a Norcia il vicepresidente della Regione Umbria, Fabio Paparelli, mentre l’assessore alle Infrastrutture Giuseppe Chianella, è stato incaricato di raggiungere Preci per avere un quadro completo della situazione. Nella Sala operativa del Centro di Foligno è presente attualmente l’assessore regionale Antonio Bartolini.

È stata disposta l’evacuazione dell’ospedale di Cascia. Dalle prime verifiche, risultano alcuni feriti. La presidente Marini, di concerto con le autorità ecclesiastiche, ha suggerito in via cautelativa di non svolgere funzioni religiose all’interno delle chiese. Ha invitato inoltre a non dirigersi verso le aree colpite dal terremoto.

La società Vus, Valle Umbra Servizi, che gestisce la rete idrica anche della Valnerina, comunica che, al momento, a scopo precauzionale deve essere evitato l’utilizzo dell’acqua per usi alimentari a Norcia e Preci. Sono in corso verifiche in tutti i comuni dell’area della Valnerina.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*