Sisma Centro Italia, Anas impegnata sulle strade statali per garantire la transitabilità

Limitazioni al transito per danni sulla strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre” tra le province di Perugia e Ascoli Piceno

Sisma Centro Italia, Anas impegnata sulle strade statali per garantire la transitabilità
Strada ad Arcuata del Tronto

Sisma Centro Italia, Anas impegnata sulle strade statali per garantire la transitabilità. Il personale Anas è impegnato da questa notte sulla rete stradale di competenza nelle aree interessate dal sisma che ha colpito il Centro Italia, per la ricognizione dei danni e l’assistenza alla circolazione, in coordinamento con il Dipartimento di Protezione Civile e con le Forze di Polizia. Al momento sono impegnati circa 40 tra cantonieri e tecnici con oltre 30 mezzi operativi provenienti dai compartimenti di Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo, oltre al personale delle sale operative regionali e della sala operativa nazionale. Il compartimento Anas dell’Aquila ha inoltre inviato i propri mezzi operativi in ausilio alle attività di soccorso e Protezione Civile. Si segnalano alcune limitazioni al transito in seguito ai danni provocati dal sisma.

In particolare, tra le province di Perugia e Ascoli Piceno è chiusa la strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre” nel tratto compreso da Norcia (PG) ad Arquata del Tronto (AP) a causa danni al corpo stradale rilevati in prossimità di un viadotto e in vari punti del tracciato (*foto allegate). Nelle prossime ore è prevista la riapertura del solo tratto tra Norcia e il Bivio per Castelluccio, già transitabile dai mezzi di soccorso.

Sul versante umbro la stessa strada è chiusa tra Serravalle e Borgo Cerreto (PG) a causa dei danni riscontrati in una galleria paramassi. Nel tratto intermedio tra Norcia e Serravalle il transito è consentito ai mezzi di soccorso e ai residenti. I tecnici e il personale Anas sono sul posto per le verifiche tecniche.

In provincia di Rieti, sulla strada statale 4 “Via Salaria” la circolazione è consentita con cautela ad autovetture e veicoli leggeri, mentre è vietato il transito ai mezzi pesanti. Si raccomanda in ogni caso di non percorrere la strada se non strettamente necessario, al fine di agevolare il transito dei mezzi di soccorso da e verso Amatrice. I viadotti sono costantemente monitorati e presidiati dal personale Anas.

In Abruzzo, la strada statale 260 “Picente” è regolarmente transitabile fino al confine con il Lazio (competenza Astral). Per raggiungere Amatrice sono consigliati i seguenti percorsi alternativi: da SS260 in località Montereale, ex SS471 “Ville di Fano”, Borbona, Posta, Bacugno, Torrita, Bivio ex SS260; dalla SS80, in località Porcinaro, ex SS577 lungo il lago di Campotosto, Poggio Cancelli, Amatrice; dalla SS260 località Aringo, strada provinciale per Poggio Cancelli, ex SS577.

Nessun danno è stato rilevato sulle nuove strade statali 318 “di Valfabbrica” (direttrice Perugia-Ancona) e 77 “della Val di Chienti” (direttrice Foligno-Civitanova Marche), nell’ambito del sistema “Quadrilatero Marche-Umbria”.

2 Commenti su Sisma Centro Italia, Anas impegnata sulle strade statali per garantire la transitabilità

  1. Nulla da eccepire quest’articolo è un cronos delle situazioni createsi a seguito del sisma del 30.10.16 di grado 6.5 e non 7.1 come erroneamente riportato da qualche – e sono educato – incauto e sprovveduto cronista(?) Bene sono un arch\ing. collaudatore esperto in sismicità e opero su tutto il territorio nazionale e non, ebbene qualcuno dovrebbe essere + accorto! Scusate il disturbo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*