Primi d'Italia

Sicurezza carceri, pericolo sorvolo droni, parla il Sappe

non può escludersi che tale tecnologia possa essere impiegata per l’introduzione di armi

Sicurezza carceri, pericolo sorvolo droni, parla il Sappe

Sicurezza carceri, pericolo sorvolo droni, parla il Sappe

Carceri, c’è il pericolo sorvolo droni. E proprio con riferimento alla sicurezza negli Istituti penitenziari “non può escludersi che tale tecnologia possa essere impiegata per l’introduzione di armi, di esplosivi, di apparecchi cellulari, di droga e, comunque, di oggetti non consentiti”. La denuncia è del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, che chiede al Ministro della Giustizia Andrea Orlando chiede per il Corpo “l’urgente adozione di strumenti di contrasto, atteso che i droni  rappresentano la nuova frontiera criminale”. Spiega Donato Capece, segretario generale del SAPPE: “l’idea che la droga possa essere consegnata con un drone non sembra più così peregrina, considerate anche le deficienze strutturali nella sicurezza passiva e le carenze di organico che si riscontrano in quasi tutte le prigioni italiane.

Un pericolo più che fondato, dunque, aggravato, da ultimo, dalla produzione di micro droni. Di recente, è stato sottoposto a sequestro dal reparto di Polizia Penitenziaria della Casa di Reclusione di Orvieto un drone che volava in prossimità della struttura penitenziaria.   E nel mese di dicembre 2015, le Autorità canadese hanno trovato un detenuto nel carcere di Montreal in possesso di una pistola che gli sarebbe stata consegnata con un drone.

Un drone che trasportava telefoni cellulari, sim card e droga è stato rinvenuto nel cortile di un carcere inglese nel decorso mese di novembre 2015, mentre un altro velivolo, provvisto di droga, coltelli ed altri beni di contrabbando è precipitato all’interno di un carcere negli Stati Uniti”. Per queste ragioni, il SAPPE ritiene “indispensabile l’urgente adozione di strumenti di contrasto” e chiede al Ministro Orlando che il Corpo di Polizia Penitenziaria venga adeguatamente attrezzato.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*