Aveva una serra in casa, scoperti due spacciatori ternani

Un’intera stanza era stata adibita alla coltivazione della marijuana attrezzandola con tutto il necessario

Aveva una serra in casa, scoperti due spacciatori ternani

Aveva una serra in casa, scoperti due spacciatori ternani

La “campagna” di contrasto al consumo e spaccio di stupefacenti messa in campo a tappeto in tutta la provincia da reparti dell’Arma continua a dimostrarsi efficace. Uno dei tanti specifici servizi notturni posti in essere dai Carabinieri ha portato all’arresto per detenzione ai fini di spaccio di due ternani, uno dei quali aveva addirittura a casa una piccola ma efficiente serra di cannabis, sequestrando complessivamente 130 grammi di hashish e quasi mezzo chilo di marijuana.

Un equipaggio della Stazione Carabinieri di Terni, verso le 4 di stanotte, a ridosso del centro storico, ha proceduto al controllo di una utilitaria in transito condotta dal proprietario e con a bordo un suo amico, entrambi ternani. Anche se nell’occasione il conducente, un 48enne operaio, riferiva che stava accompagnando l’amico, un 53enne libero professionista, a casa, ed effettivamente erano nei pressi dell’abitazione di quest’ultimo, la cosa insospettiva militari. L’intuito dei militari, che li portava ad approfondire il controllo nei confronti dei due soggetti, coglieva nel segno infatti il conducente aveva con sé 5 grammi ed un spinello di marijuana, dei semi di canapa, un grinder ed un coltello a lama lunga. Tale rinvenimento induceva i Carabinieri ad estendere la perquisizione alle abitazioni della coppia. Nella vicina casa del 53enne, nascosti nel doppio fondo della scrivania della camera da letto, venivano sequestrati 130 grammi di hashish, in parte in ovuli in parte in blocco, 100 grammi di marijuana, contenuti in vari barattoli di vetro e metallo, nonché un bilancino meccanico.

Ma la vera sorpresa attendeva i militari a casa del 48enne. Infatti nella sua abitazione, ubicata in zona Cospea, un’intera stanza era stata adibita alla coltivazione della marijuana attrezzandola con tutto il necessario: impianto di illuminazione e riscaldamento costituito da grosse lampade alogene con lamiere riflettenti, areazione garantita da un grosso ventilatore nonché concimi e fertilizzanti “a gogò”. I Carabinieri trovavano anche 350 grammi di marijuana, 15 piante di canapa in vaso di oltre 50 cm ed altre già tagliate ed in essiccazione, vari grinder, un bilancino elettronico e tutto l’occorrente per la preparazione delle dosi. I due, entrambi arrestati in flagranza per detenzione ai fini di spaccio, sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza di questo Comando in attesa della direttissima odierna.

serra

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*