Sequestrati dai Carabinieri di Perugia reperti archeologici etruschi

Le indagini sono finalizzate ad accertare ulteriori responsabilità penali e a ricercare ulteriori beni

Sequestrati dai Carabinieri di Perugia reperti archeologici etruschi. Nell’ambito delle attività volte a contrastare il fenomeno della commercializzazione fraudolenta di opere d’arte, i Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Perugia, hanno proceduto, nei giorni scorsi, presso un’abitazione di Perugia, al sequestro di materiale di interesse archeologico di provenienza etrusca.

Si tratta di: un oinochoe villanoviano in bucchero; una testa votiva femminile in terracotta; 10 asce in bronzo; una situla e freccia in bronzo; 2 anse in bronzo; 2 unguentari in vetro; 2 statuette votive in bronzo; un anello in bronzo; una collana con elementi in faience.

Due sono le persone denunciate per ricettazione in concorso e violazioni in materia di alienazione di beni culturali. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Perugia e tuttora in corso, sono finalizzate ad accertare ulteriori responsabilità penali e a ricercare ulteriori beni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*