Scossa di terremoto in provincia de L’Aquila di magnitudo 3,9

Il terremoto ha avuto il suo epicentro ad una profondità di otto km

Scossa di terremoto in provincia de L'Aquila di magnitudo 3,9

Scossa di terremoto in provincia de L’Aquila di magnitudo 3,9

ROMA – Questa sera, alle ore 21:58 italiane (10 settembre 2017), è  stato localizzato un terremoto di magnitudo ML 3.9 (Mw 3.7) in provincia dell’Aquila, nella Piana del Fucino. I comuni più vicini all’epicentro sono: Scurcola Marsicana, Magliano de’ Marsi e Tagliacozzo (AQ).

Il terremoto è stato avvertito nella parte meridionale della provincia dell’Aquila e nella vicina provincia di Roma, come evidenziato dagli oltre 200 questionari finora compilati su http://www.haisentitoilterremoto.it/ e dalla mappa del risentimento sismico in scala MCS (Mercalli-Cancani-Sieberg) che mostra la distribuzione del risentimento del terremoto sul territorio. Il terremoto ha avuto il suo epicentro ad una profondità di otto km.

Il terremoto non ha alcun legame né con la sequenza che si è attivata il 24 agosto 2016 né con la struttura relativa al sisma de L’ Aquila del 6 aprile 2009: “sicuramente si è attivata un’ altra struttura”, ha detto il presidente dell’ Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), Carlo Doglioni. “Questo terremoto – ha proseguito – è avvenuto in una zona a Sud di Campotosto e vicinissima ad Avezzano, sede del terremoto del 1915: una delle zona più sismiche d’ Italia”. Al momento è stata registrata una replica di magnitudo 1,8 e “nei prossimi giorni seguiremo la situazione con la massima attenzione per capire se si tratta di una sequenza oppure di due 2 eventi isolati”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*