Rapina al Penny Market di Bastia Umbra, arrestato ladro

Il rapinatore è stato già arrestato dai carabinieri intervenuti sul posto

Ritrovato senza vita uomo scomparso

Rapina al Penny Market di Bastia Umbra, arrestato ladro

Ha impiegato circa quattro minuti per compiere la rapina ad un noto supermercato di Bastiola e pensava evidetemente di farla franca ma la sua impunità è durata veramente poco.
Potrebbe essere la trama di una delle celebri fiction che periodicamente vedono impegnate le Forze dell’Ordine ma invece è la pura e semplice verità. Sono da poco passate le tre di pomeriggio quando un ragazzo di neanche trent’anni si dirige verso le casse del Penny Market di Bastiola (PG) e dietro la minaccia di un coltello si fa rapidamente consegnare tutto l’incasso maturato fino a quell’ora. Il giovane, risultato poi un campano con numerosi precedenti penali alle spalle, molti dei quali della stessa natura di quello per cui è stato arrestato neanche dieci minuti dopo dai Carabinieri del N.O.R.M. della Compagnia di Assisi giunti immediatamente sul posto, coadiuvati dai militari della Stazione di Bastia Umbra.
E se in linea di massima è risaputo che le rapine siano tra i reati più difficili da scoprire, quella di oggi pomeriggio è a tutti gli effetti una autentica eccezione: neanche dopo dieci minuti avere commesso il colpo, i Carabinieri sulla base delle descrizioni fornite loro nell’immediatezza dalle persone presenti al momento del fatto, sono riusciti a rintracciarlo mentre ancora trafelato era in procinto di fare rientro presso la propria abitazione.
Il giovane, vistosi scoperto ha ammesso candidamente di avere commesso la rapina: nella sua disponibilità gli operanti hanno trovato anche il coltello usato per commettere il reato ed hanno proceduto al sequestro degli indumenti descritti dai testimoni.
Per lui, al termine degli accertamenti di rito si sono spalancate le porte del carcere di “Capanne” per il reato di rapina aggravata: innanzi al Giudice per le Indagini Preliminari sarà infatti tenuto a fornire la propria versione dei fatti in ordine a quanto contestatogli dai Carabinieri di Assisi.

rapina

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*