Professore ucciso a Sassoferrato, mercoledì autopsia su corpo Vitaletti

L'esame autoptico consentirà di accertare la dinamica dei colpi

Professore ucciso a Sassoferrato, mercoledì autopsia su corpo Vitaletti
foto http://www.qdmnotizie.it/

Professore ucciso a Sassoferrato, mercoledì autopsia su corpo Vitaletti ANCONA L’autopsia sul corpo di Alessandro Vitaletti, il docente di lettere ucciso con 22 o 23 coltellate a Sassoferrato il 28 gennaio, verrà’ eseguita domani pomeriggio, dal medico legale Adriano Tagliabracci. Sul corpo di Vitaletti sarebbero state riscontrate varie ferite alle mani, mentre una coltellata lo ha raggiunto tra il cuore e lo sterno. Oggi è stata eseguita un’ispezione sull’auto Alfa 159 dell’insegnante: non vi sarebbero tracce riferibili alla colluttazione né ammaccature. Il professore aveva parcheggiato per fare benzina in via Buozzi quando è stato raggiunto da Dimasi, muratore calabrese di 55 anni, che poco prima stava giocando a carte nel bar sull’altro lato della strada.

L’operaio non avrebbe accettato la relazione tra l’insegnante e la moglie, da cui si era separato da tre mesi. Dimasi, difeso dall’avv. Enrico Carmenati, è stato poi fermato dai carabinieri dopo una notte di ricerche a Scheggia nei pressi della casa dove vive dopo la separazione. Il 55enne ha sostenuto davanti al pm Serena Bizzarri di essere stato aggredito da Vitaletti, una versione tutta da confermare. In attesa dalla convalida del fermo per l’accusa di omicidio volontario, che dovrebbe svolgersi il 2 febbraio, l’omicida è in carcere ad Ancona. L’esame autoptico consentirà di accertare la dinamica dei colpi.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*