Prefetto Perugia, il saluto di Antonella De Miro all’Umbria tutta

Prefetto De Miro lascia Perugia, il saluto alla città
Prefetto di Perugia, Antonella De Miro

Nell’assumere l’incarico di Prefetto della Provincia di Perugia, desidero rivolgere un rispettoso, cordiale saluto agli Onorevoli parlamentari, agli amministratori regionali e degli enti locali, alle Autorità civili e militari, alle Autorità religiose, alla Magistratura, alle Forze dell’Ordine e del Soccorso, a tutte le Istituzioni e Pubbliche Amministrazioni, alle Rappresentanze della Scuola e dell’Università, agli esponenti dei Partiti politici, agli Ordini professionali, alle Associazioni rappresentative dell’Impresa, del Commercio, dell’Artigianato, del Lavoro, della Cultura e del Terzo Settore, agli Organi di Informazione.

Con analoghi sentimenti rivolgo un saluto alla città di Perugia ed alle comunità tutte. Considero un onore poter lavorare in questa provincia, una terra ricca di storia, di arte, di cultura, e che con la devozione ai venerati luoghi di santità caratterizza non soltanto una Regione splendida quale è l’Umbria, ma il Paese tutto.

Già prima del mio insediamento in questa Sede ho ricevuto molto belle espressioni di benvenuto, con parole di stima per la mia persona che mi hanno dato il segno di quel calore che per chi come me mette il cuore nella propria azione istituzionale, è conferma di essere arrivata in una terra accogliente ed ospitale.

Nel contempo ho da subito avvertito una grande attesa nei confronti del nuovo Prefetto che io mi impegno di non deludere, dedicando grande attenzione ai temi della legalità, della sicurezza, della prevenzione, della protezione civile e salvaguardia del territorio, della coesione sociale e del lavoro, sui quali mi spenderò a creare, insieme ai sindaci del territorio ed a tutte le sue componenti istituzionali e sociali.

Le imprescindibili sinergie e collaborazioni volte a favorire il benessere di questa provincia. Assicuro che massima sarà la cura, massima l’energia che metterò nell’azione prefettorale per rafforzare la fiducia dei cittadini nelle Istituzioni, adoperandomi per una presenza qualificata e forte dello Stato nella provincia, nella mia funzione di coordinamento delle Forze di Polizia territoriali e di snodo tra le diverse articolazioni dell’Organizzazione statuale ed amministrativa.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*