Polizia di Perugia in Marocco per rimpatriare uno spacciatore

E' stato imbarcato ed accompagnato sino a Casablanca ove è stato affidato alle Forze di Polizia spagnole

Sase, aeroporto, non c'è nessun buco nel bilancio

Polizia di Perugia in Marocco per rimpatriare uno spacciatore. Altro viaggio all’estero dei poliziotti della Questura di Perugia che sono stati impegnati nel fine settimana nelle complesse operazioni di rimpatrio di uno spacciatore marocchino, detenuto nel carcere di Perugia. Il 34enne vanta una serie di condanne per stupefacenti, commesse in Lombardia e una serie di periodi detentivi in varie carceri Italiane.

L’ultimo arresto, a Massa Carrara lo porta poi a scontare la pena a Capanne. I poliziotti dell’Ufficio Immigrazione, per impedire che lo straniero, concluso il periodo detentivo, tornasse per le strade a delinquere lo hanno prelevato dal carcere il giorno della sua liberazione e gli hanno notificato un provvedimento di espulsione; quindi lo hanno condotto, con la forza, in Aeroporto. Sempre sotto stretta sorveglianza dei poliziotti di Perugia è stato imbarcato ed accompagnato sino a Casablanca ove è stato affidato alle Forze di Polizia spagnole.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*