Piazza del Mercato a Ponte San Giovanni pieno di prostitute, ieri cinque VIDEO

Di Ponte san Giovanni in tema di sicurezza ne abbiamo parlato parecchio in questi giorni

Piazza del Mercato a Ponte San Giovanni pieno di prostitute, ieri cinque

Piazza del Mercato a Ponte San Giovanni pieno di prostitute, ieri cinque

PONTE SAN GIOVANNI – Ponte San Giovanni, in piazza del Mercato, è pieno di prostitute. A denunciarlo ex consigliere comunale, Renzo Baldoni, oggi tesoriere regionale di Forza Italia che dice di averne contate cinque sotto la pensilina del bus. E’ quanto scrive oggi il Messaggero Umbria.

«La situazione, se è possibile, è ancora peggiorata», dice Baldoni. La situazione è sempre la stessa». «Ragazze – aggiunge Baldoni – che si prostituiscono di giorno nella piazza dove si svolge il mercato e che occupano la pensilina della fermata dei bus. Ci sono loro e non si avvicina nessun altro. Non è proprio un bello spettacolo nel cuore della frazione sotto gli occhi di tutti».

youtube_advanced
please specify correct url

Non è la prima volta che da Ponte San Giovanni arriva una denuncia di questo tipo. «Non pensate che sia gente che arriva da fuori. La maggior parte si tratta di donne che vivono qui. No, non è bello vedere i tentativi di abbordaggio di giorno in una delle zone più frequentate di Ponte San Giovanni».

Di Ponte san Giovanni in tema di sicurezza ne abbiamo parlato parecchio in questi giorni. Tra i temi della manifestazione di CasaPound c’era anche quello della prostituzione in strada a tutte le ore del giorno, i furti nelle case e le rapine nei negozi. Anche noi tempo fa con un nostro articolo avevano denunciato la presenza di prostitute nella frazione perugina. Il problema, in effetti, esiste da sempre.

Print Friendly, PDF & Email

1 Commento

  1. Che male fanno le prostitute maggiorenni e consenzienti ed i loro clienti sulle strade, se non compiono intralcio al traffico e/o atti osceni sotto la vista pubblica? Basta con quest’assurda “Meretriciofobia”!
    Voglio sottolineare che gli avvalenti delle meretrici in Italia sono ben undici milioni dei quali nove milioni affezionati alle stradali, che sono le più economiche di tutte. Quindi, cari politici, in considerazione del fatto che nove milioni di votanti non sono pochi e che a fare la differenza sono proprio gli elettori indecisi, OCCHIO AI VOTI, ai tesseramenti ed anche al 2 PER MILLE IRPEF.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*