Primi d'Italia

Perugia, Gruppo Pd, ennesima brutta pagina di cattiva democrazia

Il gruppo consiliare del Partito Democratico si augura che la prossima seduta utile del consiglio comunale abbia all'ordine del giorno la relazione della consigliera Rosetti

Perugia, lavoratori interinali, la maggioranza non si prende alcuna responsabilità

Perugia, Gruppo Pd, ennesima brutta pagina di cattiva democrazia PERUGIA –  La giunta Romizi, l’assessore Barelli e la maggioranza che li sostiene hanno scritto oggi l’ennesima torbida pagina di cattiva democrazia.
Il consiglio comunale, dopo più di anno di lavori e sette riunione della commissione Controllo e Garanzia , è stato chiamato a esprimere un proprio parere sulla relazione finale presentata dal Movimento Cinque Stelle riguardante la vicenda Agriflor s.r.l, che godeva dell’appoggio del Partito Democratico e almeno fino alla votazione in Commissione anche di una parte della maggioranza.

Oggi, si pensa per questioni inerenti meramente alla tenuta della maggioranza, i consiglieri vicini al vice Sindaco che condividevano la relazione, hanno chiesto di rinviarla in commissione. Questo comportamento ci è parso quanto meno anomalo se non improponibile poiché la relazione non è un ordine del giorno e non può essere integrata, ma è risultato finale degli approfondimenti svolti durante i lavori della commissione. La maggioranza, dopo aver fatto promesse in campagna elettorale e dichiarato il sostegno ai cittadini di Villa Pitignano ha di fatto assunto una posizione politica chiara approvando la proposta di rinvio della consigliera Leonardi; una posizione politica in antitesi alle sensibilità ambientaliste propugnate fino ad ora.

Emanuela Mori, presidente della Commissione Controllo e Garanzia, dichiara: “La commissione che presiedo impegna i consiglieri comunali in ore di studio e dibattito. La vicenda Agriflor è stata trattata con sette sedute e una serie di audizioni a cui hanno partecipato dirigenti del Comune, della Regione, membri della Giunta e rappresentanti dei comitati dei cittadini che quotidianamente subiscono disagi. Costi aggiuntivi per ulteriori sedute sono pertanto inutili. Quanto accaduto oggi è molto grave per la democrazia e la rappresentanza delle minoranze in consiglio comunale: è sufficiente una mozione ottenuta a colpi di maggioranza per vanificare giornate intere di lavoro.”

Il gruppo consiliare del Partito Democratico si augura che la prossima seduta utile del consiglio comunale abbia all’ordine del giorno la relazione della consigliera Rosetti e che il rinvio votato oggi dal Consiglio Comunale perda di valore poiché, alla luce di quanto sopra, è priva di qualsiasi effetto una riproposizione in commissione di questa pratica.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*