Ospedale Perugia, Organi, donato fegato a paziente laziale

I familiari di un paziente di 65 anni, residente in Umbria, deceduto a seguito di ictus cerebrale, nella giornata di ieri, sabato 28 Febbraio, hanno aderito alla donazione di organi, come informa una nota dell’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia.

Le diverse procedure di preparazione ed esecuzione del prelievo sono avvenute la notte scorsa da parte di una equipe multidisciplinare composta da chirurghi, anestesisti, medici di terapia intensiva -struttura dove l’uomo si trovava ricoverato da alcuni giorni- ed operatori del laboratorio di immuno genetica del Servizio Trasfusionale del S.Maria della Misericordia.

Il centro regionale Trapianti, di cui è responsabile la dott.ssa Tiziana Garzilli, nel frattempo aveva individuato tramite il registro nazionale trapianti la compatibilità con un paziente laziale, in attesa di trapianto di fegato da oltre tre anni.

L’intervento chirurgico è stato effettuato durante la notte dal Dr.Luca Toti dell’Ospedale Tor Vergata di Roma, in collaborazione con i chirurghi dell’Azienda Ospedaliera di Perugia Massimo De Santis ed Adolfo a Petrina della struttura complessa di Chirurgia Generale.

L’intervento è durato tre ore e vi hanno partecipato anestesisti e personale medico di terapia intensiva Dr. Massimo Carria, Francesca Orfei e Rita Belfiori.

Il paziente cui è stato destinato l’organo prelevato, era da tempo ricoverato presso l’Ospedale Tor Vergata di Roma: si tratta di un cittadino laziale, della stessa età del donatore. Quello di questa notte è il quarto trapianto che avviene all’ospedale S. Maria della Misericordia dall’inizio dell’anno.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*