Operazione Big Rock, arrestato un altro pusher del sodalizio

25enne albanese rifugiatosi in patria, si costituisce: la polizia lo arresta all’aeroporto San Francesco d’Assisi

Volo charter Mosca – Perugia in arrivo al “San Francesco d’Assisi”

Operazione Big Rock, arrestato un altro pusher del sodalizio PERUGIA – L’accusa, per lui, è quella di essere uno dei componenti della  organizzazione criminale albanese smantellata nei giorni scorsi dalla Squadra Mobile della Questura di Perugia. Il giovane, un 25enne con pregiudizi di polizia in materia di stupefacenti, per il sodalizio faceva il “pusher” gestendo lo spaccio al minuto della cocaina nella zona dei “Ponti”.

Fuggito in Albania nel tentativo di sottrarsi alla giustizia italiana, l’uomo si era da ultimo ravveduto ed aveva manifestato, per il tramite del proprio avvocato, la volontà di costituirsi alla giustizia italiana. I poliziotti della Squadra Mobile lo hanno atteso all’aeroporto San Francesco d’Assisi e, appena sceso dall’aeromobile, lo hanno tratto in arresto e condotto in carcere. E’ il diciannovesimo componente dell’organizzazione a finire in manette.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*