Omicidio Polizzi: pg chiede conferma condanne

Padre e figlio, entrambi imputati e detenuti, sono stati condannati in primo grado rispettivamente all'ergastolo e a 27 anni di reclusione

Omicidio Polizzi: pg chiede conferma condanne. Dario Razzi, il sostituto procuratore generale, ha chiesto la conferma delle condanne inflitte dalla Corte d’Assise di Perugia nei confronti di Riccardo e Valerio Menenti, ritenuti responsabili dell’omicidio di Alessandro Polizzi avvenuto nel marzo 2013. Padre e figlio, entrambi imputati e detenuti, sono stati condannati in primo grado rispettivamente all’ergastolo e a 27 anni di reclusione. Per la pubblica accusa vengono considerati l’esecutore materiale e il mandante del delitto di via Ettore Ricci. Stamani hanno parlato anche i legali di parte civile, domani invece sarà il turno delle difese, poi i giudici si ritireranno in camera di consiglio. Riccardo Menenti, durante alcune dichiarazioni spontanee ha detto: “E’ accaduta una tragedia, ho perso il controllo e non ho ragionato. Ma è solo mia la responsabilità, di nessun altro”.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*