Nascondeva droga dentro i boxer, arrestato dai Carabinieri di Città di Castello

E' un cittadino tunisino di 38 anni, residente nel comune tifernate

Nascondeva droga dentro i boxer, arrestato dai Carabinieri di Città di Castello

Nascondeva droga dentro i boxer, arrestato dai Carabinieri CITTA’ DI CASTELLO – Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Compagnia Città di Castello, in aderenza alle linee guida del Comando Provinciale di Perugia, hanno effettuato una serie di mirati servizi di controllo sia nel centro storico di Città di Castello che nei comuni limitrofi, finalizzati alla repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. In tale ambito, un cittadino tunisino di 38 anni, dimorante nel comune tifernate, è stato arrestato dai militari del NORM di Città di Castello per detenzione a scopo di spaccio di circa 3 grammi di cocaina.

Nel corso di un servizio nel centro storico, una pattuglia dell’Arma dopo aver notato alcuni spostamenti sospetti da parte di soggetti che si soggetti che si muovevano in un’area reputata essere frequentata da persone dediti al consumo di droga, hanno proceduto all’identificazione ed al controllo degli stessi. Uno, in particolare, una volta fermato, è stato accompagnato in caserma per ulteriori e più approfonditi accertamenti. Sottoposto a perquisizione personale, all’interno della fodera dei boxer indossati dall’uomo,  è stato  rinvenuto un sacchetto contenente nr. 8 involucri in cellophane trasparente contenenti sostanza biancastra, verosimilmente del tipo “Cocaina”, del peso  complessivo di circa gr. 3. La successiva perquisizione domiciliare ha inoltre consentito di rinvenire materiale vario per il taglio e confezionamento delle dosi.

Al termine di tutte le formalità del caso, il 38enne veniva dichiarato in arresto e condotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Nel corso dell’udienza di convalida, il Tribunale di Perugia ha convalidato il provvedimento e, su richiesta di patteggiamento delle parti, ha condannato il prevenuto alla pena di un anno di reclusione.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*