Meteorite illumina il centro-nord ed esplode, bolide avvistato anche in Umbria

La luminosa meteora è stata avvistata anche in città come Venezia, Vicenza, Verona, Genova, La Spezia, Firenze, Ancona e anche a Perugia e nella zona dell'Assisano.

Meteorite illumina il centro-nord ed esplode, bolide avvistato anche in Umbria
Bolide alle 23.10 immortalato a Monselice ( Padova ). Foto da inmeteo.net

Meteorite illumina il centro-nord ed esplode, boato avvertito anche in Umbria

PERUGIA – Un forte boato è stato avvertito attorno alle 23.10 tra Veneto ed Emilia Romagna, esattamente tra le province di Modena, Bologna, Ferrara e Rovigo. Non si è trattato di una scossa di terremoto, bensì dell’esplosione di una meteora in atmosfera. La scia luminosa è stata vista anche in Umbria soprattutto da chi in quel momento si trovava a transitare sulla E45.

Il bolide è stato avvistato chiaramente su tutto il centro-nord Italia, da Milano a Roma stando alle segnalazioni raccolte sui social network. Una vera e propria palla infuocata che ha illuminato i cieli per alcuni istanti e che successivamente è esplosa a causa dell’attrito con l’atmosfera terrestre. La meteora è esplosa a diversi chilometri di altezza provocando un fragoroso boato percepito distintamente da migliaia di persone tra Veneto ed Emilia Romagna, in particolare tra le città di Rovigo, Padova, Bologna, Modena e Ferrara ( stando alle segnalazioni raccolte). Non risultano danni a cose o persone al momento. La luminosa meteora è stata avvistata anche in città come Venezia, Vicenza, Verona, Genova, La Spezia, Firenze, Ancona e anche a Perugia e nella zona dell’Assisano.

“Ero in macchina all’altezza di Passaggio di Assisi – scrive una persona su Facebok – ho visto molto chiaramente la palla infuocata con una lunghissima scia, scendeva dal cielo con una inclinazione di circa 30 gradi, direzione nord est, è scomparsa tra le due rocche, era velocissima”.

Un’altra persona ha detto: “Ero in macchina tra Assisi e Perugia, già sulla E45. Erano circa le 23.11 ed io mi trovavo a poca distanza dal bivio per Ponte Felcino.Ho visto chiaramente un corpo sferico e luminoso. Emanava luce azzurra che scendeva a velocità elevatissima verso nord. È sparito al mio sguardo e devo dire che mi aspettavo un botto e segni di incendio che no ho rilevato. Evidentemente ha proseguito la sua corsa, non mi è stato possibile fotografarlo: guidavo ed esso era velocissimo”.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*