Maxi sequestro di sigarette di contrabbando a Perugia: arrestato moldavo

L’intero quantitativo sequestrato avrebbe fruttato un giro di affari superiore ai 2.000 euro

Maxi sequestro di sigarette di contrabbando a Perugia: arrestato moldavo. Transitavano tranquillamente in orario pomeridiano sulla E45 nei pressi di Balanzano a bordo di un furgone con targa italiana: un coppia di moldavi, in apparenza insospettabili. In quel frangente però venivano affiancati da un equipaggio del nucleo radiomobile della Compagnia Carabinieri di Perugia che insospettito da quella presenza faceva accostare il furgone procedendo al controllo degli occupanti. Durante l’ispezione del mezzo i militari rinvenivano, nascosti tra i bagagli e occultate in delle buste di plastica, 505 pacchetti di sigarette di contrabbando, del marchio Marlboro e Winston, prive del sigillo dello Stato Italiano, pari ad un peso di 10 kg e 100 grammi.

L’intero quantitativo sequestrato avrebbe fruttato un giro di affari superiore ai 2.000 euro. Inoltre durante la perquisizione venivano rinvenuti e sequestrati, poiché di dubbia provenienza, anche 5 mulinelli professionali per canne da pesca del valore superiore a 1000 euro.

L’uomo, un moldavo di 27 anni, incensurato, veniva tratto in arresto per il reato di contrabbando di tabacchi lavorati esteri ai sensi della norme previste dal testo unico in materia doganale e tradotto presso il carcere di Capanne; la donna, connazionale di 30 anni, veniva invece deferita a piede libero. I militari procedevano al sequestro anche del furgone. L’arresto inoltre veniva convalidato dall’Autorità giudiziaria, che disponeva per il cittadino moldavo l’obbligo di dimora.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*