Liceo Galilei Perugia, approvato un bilancio: ma quale?

Sul sito del Liceo Galilei è apparsa la notizia che il Commissario ad Acta ha approvato un programma Annuale 2017

Liceo Galilei Perugia, approvato un bilancio: ma quale?
Liceo Galilei Perugia, approvato un bilancio: ma quale? PERUGIA – Sul sito del Liceo Galilei è apparsa la notizia che il Commissario ad Acta ha approvato un programma Annuale 2017, cioè il bilancio preventivo che il Consiglio di Istituto non aveva potuto esaminare perché la Dirigente aveva convocato la Giunta esecutiva appena un’ora prima della riunione del Consiglio stesso.
Che il Commissario dovesse approvare un bilancio non è una notizia. Era il compito per cui era stato nominato dall’Ufficio Scolastico Regionale. Ma quale bilancio è stato approvato il 9 marzo? E soprattutto con quale verbale di accompagnamento, nel quale sono contenute le osservazioni del Commissario?
Sul sito web della Scuola è stato pubblicato il programma stesso.
Il Presidente del Consiglio di Istituto, il 9 marzo, essendo stato informato dal Commissario che aveva approvato il Bilancio, ha chiesto già a partire da tale data di poter visionare e acquisire copia degli atti. Successivamente è tornato a Scuola il 10 (due volte) e l’11, ma non ha potuto vedere gli atti e tanto meno averne copia. Ha interpellato personalmente la Dirigente sul motivo di tale ritardo e lei ha risposto che aveva avuto “altro da fare” e che quindi sarebbe stato necessario tornare la prossima settimana.
Come genitori, dopo tutto ciò che è successo nelle settimane scorse, siamo costernati. Nel nostro ruolo istituzionale, visto che gli atti del Commissario sono stati fatti in sostituzione del Consiglio di Istituto, riteniamo di avere il dovere, prima ancora che il diritto, di conoscerli.
Come membri del Consiglio, tuttavia, vorremmo manifestare la nostra soddisfazione per il fatto che la Scuola sia già potuta tornare ad una piena normalità della gestione, dopo poco più di due settimane. Con riferimento all’affermazione “gravissimo pregiudizio per l’attività formativa in corso” contenuta nel Comunicato del Dirigente Scolastico del 15 febbraio 2017, desideriamo specificare come, a nostro avviso, la mancata approvazione del Programma Annuale, in realtà, non abbia portato alcun pregiudizio all’attività formativa in corso, salvo quelli dovuti a ritardi e disguidi organizzativi della dirigenza, non imputabili né al Consiglio di Istituto né alla nomina del Commissario. Il piano dei viaggi di istruzione (banalmente le gite), ad esempio, era stato approvato dal Consiglio di Istituto già nella data del 9 gennaio e la loro organizzazione e realizzazione – come a noi confermato anche dal Commissario – in quanto finanziata per intero dai genitori, non era vincolata all’approvazione del bilancio preventivo, a differenza di quando affermato dalla Dirigente nel comunicato del 2 marzo sul sito web della Scuola. Tanto è vero che le gite sono poi state appunto sbloccate dalla Dirigente stessa, ben prima della approvazione del Programma da parte del Commissario.
Continuiamo a pensare che una istituzione pubblica debba essere un “palazzo di vetro”, trasparente e accessibile a tutti gli interlocutori interessati: studenti, docenti e genitori, ma anche su questa ultima circostanza non pare sia così al Galilei, tanto che stiamo ancora aspettando di poter leggere il verbale del Commissario e il bilancio approvato sulla sezione “amministrazione trasparente” del sito della Scuola.
I genitori del Consiglio di Istituto
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*