Isole Formiche, sub morti, accordo per patteggiare 3 anni

Adesso toccherà al giudice Giovanni Muscogiuri decidere: il 20 dicembre è fissata l'udienza per la sentenza

Isole Formiche, sub morti, accordo per patteggiare 3 anni

Isole Formiche, sub morti, accordo per patteggiare 3 anni GROSSETO – Un patteggiamento a tre anni di reclusione per Andrea Montrone e Maurizio Agnaletti è stato proposto, stamani, in udienza al tribunale di Grosseto. I due sono rispettivamente gestore e aiutante del centro diving Abc di Talamone (Grosseto) per le immersioni subacquee che il 10 agosto 2014 noleggiò bombole sature di monossido di carbonio a un gruppo di sub umbri diretti a un’escursione alle isole Formiche.

Le concentrazioni altissime di monossido di carbonio causarono la morte per intossicazione di Fabio Giaimo, Enrico Cioli e Gian Luca Trevani. L’accusa e le difese si sono accordate su una condanna a 3 anni, con pena sospesa. Il giudice Giovanni Muscogiuri dovrà decidere. Il 20 dicembre è fissata l’udienza per la sentenza.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*