Primi d'Italia

Incidente stradale nel pistoiese, muore giovane artista umbra, familiari donano organi

La giovane donna era originaria di Bari, ma residente a Gubbio, era artista e artigiana

Incidente stradale nel pistoiese, muore giovane artista umbra, familiari donano organi

Incidente stradale nel pistoiese, muore giovane artista umbra, familiari donano organi PISTOIA – Silvia Pauselli, 39 anni compiuti il 25 gennaio, non ce l’ha fatta, ma continuerà a vivere grazie al suo ultimo gesto d’amore, quello di donare gli organi. L’incidente stradale era avvenuto nel tardo pomeriggio del primo febbraio, poco dopo le 19, accanto a lei un suo amico. La sua auto si è ribaltata sull’autostrada, tra Prato Ovest e Pistoia.

I medici del reparto di neurochirurgia di Careggi, nella mattina di ieri, hanno dichiarato la sua morte cerebrale. La giovane donna era originaria di Bari, ma residente a Gubbio, era artista e artigiana, come si definiva sul suo profilo Facebook – e figlia di Gianni Pauselli, noto commercialista pistoiese.

La dinamica: da quanto appreso sembra che la donna, arrivata a circa 5 chilometri dal casello di Pistoia, che stava viaggiando sulla corsia di marcia dell’A11, sia stata spaventata dal clacson di un mezzo pesante dietro a lei. L’auto ha sbandato verso sinistra, contro il new jersey centrale, ribaltandosi sul fianco sinistro. Sul posto il 118 con un’automedica e un’ambulanza della Misericordia di Agliana, assieme ai vigili del fuoco. Non gravi le ferite riportate del passeggero accanto. La donna è stata trasportata direttamente a Firenze, all’ospedale di Careggi, in rianimazione neurochirurgica. Dopo tre giorni è morta, gravissime sono state le lesioni causate alla sua testa dalle lamiere deformate dell’auto.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*