Incidente stradale in centro a Bastia Umbra, coinvolta anche una donna incinta

La donna si trova nel reparto di ostetricia e ginecologia e ha subìto un trauma all'addome causato dalla cintura di sicurezza

Incidente stradale in centro a Bastia Umbra, coinvolta anche una donna incinta

Incidente stradale in centro a Bastia Umbra, coinvolta anche una donna incinta

BASTIA UMBRA – Ha un trauma all’addome la ragazza di 23 anni, al terzo mese di gravidanza, coinvolta nell’incidente stradale avvenuto lungo la via Torgianese a Bastia Umbra. Il fatto è accaduto nel primo pomeriggio di oggi all’incrocio con la via del Conservificio e ad impattare sono state due vetture. Oltre alla giovane in gravidanza altre due persone sono rimaste ferite. Si tratta di due persone, uno è il marito della donna di 24 anni, trasportato in codice giallo e l’altro è un uomo sulla cinquantina entrato in ospedale con codice verde. Codice giallo anche per la giovane donna in attesa. Tutti i feriti sono stati trasportati all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Sono in osservazione e al pronto soccorso sono stati visitati dalla dottoressa di turno, Nabila Said.

Le due auto si sono scontrate all’altezza dell’incrocio. Dalle prime indiscrezioni sembrerebbe che una delle due vetture, alla guida della quale c’era l’uomo in codice verde, proveniente da via Santa Lucia non avrebbe dato la precedenza all’altra auto, guidata dalla donna in gravidanza, proveniente dal centro Bastiolo. Il marito era sul lato passeggero. Sul posto, oltre al 118, è intervenuto il nucleo radiomobile di Assisi, al seguito del Maggiore Marco Vetrulli, che si occupo dei rilievi dell’incidente.

Tutti i feriti sono sotto osservazione. La donna si trova nel reparto di ostetricia e ginecologia e ha subìto un trauma all’addome causato dalla cintura di sicurezza per via della frenata, mentre i due uomini si trovano nel reparto di ortopedia. Il marito della giovane donna ha un trauma alla colonna con lesioni in più parti del corpo, mentre l’altro ferito non avrebbe problemi particolari.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*