Il cardinale Gualtiero Bassetti, in preparazione della Pasqua, indica la strada del “cuore” e della fede

Presidenza Cei, Cardinale Gualtiero Bassetti il primo dei tre, Papa deciderà
Gualtiero BASSETTI

Per vivere intensamente il “cuore” della fede, la Passione, Morte e Risurrezione del Signore, i credenti sono esortati ad avvicinarsi maggiormente con lo spirito e con gesti di carità alle persone che più di altre incarnano nel loro volto quello di Cristo crocifisso. Il cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti, incontrando nel periodo quaresimale giovani, opere di carità, realtà lavorative e luoghi di sofferenza, ci indica il “cammino” da compiere per giungere preparati ad accoglie il messaggio-mistero di salvezza della Santa Pasqua.

La Veglia quaresimale dei giovani con il cardinale e la visita ad un’opera di carità

Primo appuntamento, che è ormai una tradizione, è la Veglia quaresimale di preghiera con i giovani della comunità diocesana, in programma giovedì 26 marzo (ore 20.45) con una processione d’ingresso nella cattedrale di San Lorenzo, che verterà sul tema “Chiamati a varcare la Soglia”. E’ l’esortazione quaresimale di papa Francesco a tutta la Chiesa chiamata a «varcare la soglia dei propri confini per porsi in relazione con la società, per essere la mano di una Chiesa che continua a tenere aperta quella porta tra Dio e l’uomo che nell’incarnazione, nella vita terrena e nella morte e risurrezione del Figlio si è definitivamente aperta». Secondo questo spirito, la Veglia dei giovani inizierà dalle strade della città, con una processione che si concluderà in San Lorenzo. I giovani sono invitati a compiere questo cammino come segno di testimonianza e di uscita da sé per andare verso l’altro, per annunciare, come Chiesa unita, un Dio che per primo ha varcato la soglia della sua casa divina per farsi uomo.

Seguirà, sabato 28 (ore 8), la visita del cardinale ai giovani operatori e agli ospiti della Casa di accoglienza della Caritas diocesana “Il Casolare” in Sanfatucchio di Castiglione del Lago. Con tutti loro il presule celebrerà l’Eucaristia nel luogo in cui vivono, pregano e lavorano per dare un senso umano e cristiano alla loro vita.

La GMG diocesana della Domenica delle Palme

Altro significativo appuntamento con i giovani è quello della Giornata diocesana della Gioventù, che la Chiesa celebra la Domenica delle Palme. Non si farà attendere una rappresentanza di giovani in piazza IV Novembre quando, domenica 29 marzo (ore 10.30), il cardinale benedirà le Palme e con i numerosi fedeli presenti, in processione, farà ingresso in cattedrale per la S. Messa In Passione Domini, nel ricordo dell’arrivo di Gesù a Gerusalemme.

Gli eventi culturali che precedono la S. Pasqua

Non mancano neppure le iniziative di carattere culturale nel periodo pasquale, tra cui la Mostra “Il Volto ritrovato. I tratti inconfondibili di Cristo”, un’esposizione documentata della Sacra immagine di Cristo conosciuta come il “Velo di Manoppello”, fruibile dal 21 al 29 marzo nella Sala della Cannoniera della Rocca Paolina.

Altra interessante esposizione, che potrà essere visitata dall’inizio della Settimana Santa fino alla fine di aprile, è la Mostra dedicata alle Visite pastorali di alcuni dei più importanti vescovi perugini svoltesi tra i secoli XVI e XIX. Quest’esposizione, intitolata “Visitare non praetermittant. L’Archivio storico diocesano racconta la Città attraverso le Visite pastorali”, sarà inaugurata lunedì 30 marzo (ore 17), presso la “Sala dei Manoscritti” del Museo del Capitolo della cattedrale, dal cardinale Bassetti, che dallo scorso anno ha iniziato la Visita pastorale alla comunità diocesana.

Incontri pasquali con il mondo del lavoro

Altra significativa visita che il cardinale compirà all’inizio della Settimana Santa, martedì 31 marzo (ore 8.30), è alla “Primigi” in Ellera di Corciano (Pg), la nota fabbrica di calzature per bambini sorta nel 1976. Con il mondo del lavoro il porporato perugino avrà un’altra importante occasione di incontro dopo la Santa Pasqua, il 10 aprile, alle ore 13, presso lo “storico” Circolo del dopolavoro dei dipendenti della Perugina. Celebrerà la S. Messa e successivamente pranzerà con una folta rappresentanza delle maestranze delle maggiori realtà produttive della Zona industriale di San Sisto-Sant’Andrea delle Fratte, realtà non immuni dalla crisi economica in atto con forti ripercussioni a livello occupazionale.

 

Visite e celebrazioni nei luoghi di sofferenza

Martedì 31 marzo, alle ore 17.30, il cardinale visiterà alcuni reparti dell’Ospedale “Santa Maria della Misericordia” in Perugia e celebrerà nella chiesa interna la S. Messa del precetto pasquale per i malati e loro familiari, il personale sanitario ed amministrativo e i membri di diverse associazioni di volontariato.

Altra realtà di sofferenza che il cardinale Bassetti visiterà è la Casa Circondariale di Capanne-Perugia, luogo a lui caro, dove si reca alcune volte all’anno, in quanto, come lo stesso presule evidenzia: «i detenuti e le detenute sono tra le poche persone che non possono venire a farmi visita…, sono io ad andare da loro». E il cardinale Bassetti sarà nella Sezione femminile del Carcere di Capanne nel pomeriggio del Giovedì Santo (2 aprile, ore 15), per celebrare la Messa in Coena Domini, compiendo il rito della lavanda dei piedi ad alcune detenute. Lunedì dell’Angelo (6 aprile), sarà il vescovo ausiliare mons. Paolo Giulietti a far visita (al mattino) alla Sezione maschile del Carcere, celebrando la S. Messa con i detenuti, il personale di sorveglianza e i volontari che operano nella realtà carceraria.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*