Guida ubriaco, i poliziotti lo fermano, ma lui li prende a calci e pugni

L'uomo è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, la patente ritirata e l’auto sequestrata

Perugia, esce di casa per andare a giocare a bocce e non fa ritorno

Guida ubriaco, i poliziotti lo fermano, ma lui li prende a calci e pugni

Gli agenti della Polizia Stradale di Perugia verso le 4 di questa notte, nel corso dei mirati servizi di vigilanza stradale volti a contrastare il fenomeno delle “stragi del sabato sera”, hanno fermato, lungo il Raccordo Autostradale Perugia-Bettole all’altezza dello svincolo di Prepo, una vettura che “procedeva in maniera pericolosa”. Il conducente dell’auto, che puzzava tremendamente di alcol, è stato sottoposto alcoltest che ha dato la conferma: nel sangue aveva un tasso alcolemico pari a 1,2 grammi per litro, mentre il limite consentito è di 0,5.

Si tratta di un 36enne di nazionalità camerunense, ma residente a Perugia. L’uomo è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, la patente ritirata e l’auto sequestrata. I poliziotti, lo hanno invitato ad allontanarsi dalla strada, interdetta ai pedoni, ma il 36enne ancora sotto gli effetti dell’alcol si è rifiutato cominciando a tirare calci e pugni per poi aggrapparsi anche a un palo della luce. Per calmarlo è servito l’intervento dei colleghi della questura, che lo hanno poi denunciato anche per oltraggio, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.

Guida ubriaco

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*