Sequestro di prodotti pirotecnici illegali dalla finanza di Gubbio

Il titolare dell’esercizio commerciale è stato denunciato

Sequestro di prodotti pirotecnici illegali dalla finanza di Gubbio GUBBIO – Intensificata l’azione di controllo economico del territorio a cura dei reparti dipendenti del Comando Provinciale di Perugia con particolare attenzione ai fenomeni illeciti tipici delle feste natalizie. In particolare, i militari della Tenenza di Gubbio hanno posto sotto sequestro 3.347 pezzi di fuochi di artificio, tra “batterie”, “cobra”, “raudi” e “candele romane”, contenenti complessivamente circa 10 kg di polvere attiva.

Il materia-le pericoloso era detenuto, senza misure di sicurezza e autorizzazione, in un garage adiacente ad un esercizio di ferramenta operante nell’area eugubina-gualdese.

L’intervento dei militari ha fatto sì che i fuochi non fossero immessi sul mercato. I manufatti illegali rinvenuti sono classificati dalla vigente normativa tra quelli per cui vige il categorico obbligo di licenza di pubblica sicurezza e del registro delle operazioni giornaliere ai sensi del Testo Unico delle Leggi di P.S.

Il titolare dell’esercizio commerciale è stato denunciato alla locale A.G. per commercio abusivo di materiale esplodente di cui all’articolo 678 del codice penale.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*