Gualdo Cattaneo, 6 persone intossicate con monossido di carbonio

I soggetti coinvolti nella vicenda sono stati ricoverati, due a Foligno, due a Perugia e due (minori) presso l’Ospedale di Grosseto

Aggressione Giudici, anche Francesca Altrui è stata dimessa dall'ospedale

Gualdo Cattaneo, 6 persone intossicate con monossido di carbonio GUALDO CATTANEO – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Todi sono intervenuti,questa notte, in supporto ai VVFF e a personale del 118 in Gualdo Cattaneo, località San Terenziano, ove per cause in corso di accertamenti, 6 persone sono rimaste intossicate da monossido di carbonio (ancora non nota con precisione la causa dell’origine). I soggetti coinvolti nella vicenda sono stati ricoverati, due a Foligno, due a Perugia e due (minori) presso l’Ospedale di Grosseto in quanto necessitano di trattamento mediante camera iperbarica.


Tenuto conto che  alla sala operativa del 115 in questi giorni i vigili del fuoco hanno  già avuto alcune richieste per incidenti in ambito domestico dovute ad intossicazioni da gas, gli stessi vigili del fuoco vogliamo ricordare:

  • che una combustione di qualunque materiale combustibile in locali chiusi e non adeguatamente  ventilati produce il monossido di carbonio, gas incolore ed inodore, che risulta particolarmente insidioso.
  • se colti nel sonno potrebbe mancare la percezione dei sintomi, (cefalea, stordimento, induzione al vomito) e si continuerebbe ad essere esposti a questo rischio fino a concentrazioni mortali.

Per evitare il formarsi di monossido di carbonio, e’ indispensabile che venga sempre  garantita una adeguata areazione e ventilazione dei locali con  una adeguata presa d’aria. Si ricorda inoltre che è fondamentale e obbligatorio, far controllare da tecnici specializzati le apparecchiature per il riscaldamento, per l’acqua calda e per la cottura di cibi.

E’ altrettanto  necessario garantire un regolare  deflusso dei prodotti della combustione (quello che normalmente chiamiamo fumo) e per questo si devono controllare  le canne fumarie che siano non ostruite e ben pulite.

Il monosssido di carbonio è un gas inodore, incolore e che non ha sapore per cui non è rilevabile da nessuno dei nostri “sensori umani” e quindi gli esseri viventi non hanno modo di avvertire la presenza di questo nemico silente.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*