Gite scolastiche in Sicurezza, attività di controllo della Polizia

Sono 196 autobus gli autobus di gite scolastiche controllate

Gite scolastiche in Sicurezza, attività di controllo della Polizia

Gite scolastiche in Sicurezza, attività di controllo della Polizia

Il trasporto scolastico, in occasione delle gite e dei viaggi d’istruzione, rappresenta un importante segmento del trasporto collettivo di persone mediante autobus. Incidenti gravi verificatisi in Italia ed all’estero, la giovane età dei trasportati e la tendenza delle gite a concentrarsi in specifici periodi dell’anno, sono elementi che fanno emergere, con tutta evidenza, l’importanza di porre l’attenzione in questo settore.

Dalla collaborazione tra la Polizia di Stato ed il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca nasce l’iniziativa “Gite scolastiche in Sicurezza”, che diffonde in modo omogeneo, su tutto il territorio nazionale, progetti finalizzati a rendere quanto più sicuro possibile il trasporto scolastico.

La Polizia di Stato ed il MIUR, hanno elaborato un vademecum per supportare i dirigenti scolastici nelle loro responsabilità istituzionali, contenente informazioni per l’organizzazione in sicurezza delle gite, in particolare sulla scelta delle imprese di trasporto, sull’idoneità del conducente e sulle condizioni generali dei veicoli ed esorta i dirigenti scolastici a richiedere la collaborazione e l’intervento della Polizia Stradale, ogni qualvolta ritenuto opportuno, in particolare prima di intraprendere il viaggio o durante lo stesso se la condotta del conducente o l’idoneità del veicolo non dovessero rispondere ai prescritti requisiti.

Nell’ambito di questa collaborazione Il Compartimento Polizia Stradale per l’Umbria ha concentrato la propria attenzione sui controlli della regolarità ed idoneità dei veicoli utilizzati per i viaggi scolastici anche a seguito di richieste pervenute dagli Istituti scolastici organizzatori.

Dal 16 febbraio 2016 al 31 maggio 2016 ha impiegato nr. 146 pattuglie che hanno controllato 196 autobus ottenendo i seguenti risultati:
30 violazioni accertate di cui:
04 violazioni per dispositivi di equipaggiamento alterati o non funzionanti (pneumatici lisci, cinture di sicurezza non funzionanti, fari);
13 violazioni per eccesso di velocità;
01 violazione per soprannumero di persone trasportate;
12 violazioni di altra tipologia (documenti non al seguito o mancata compilazione).

Tale iniziativa si inserisce nell’ambito della costante attenzione che la Polizia Stradale dedica al settore del trasporto professionale di persone che nel 2015 ha portato alla rilevazione di 283 infrazioni(52 per eccesso di velocità, 15 per mancato rispetto dei tempi di guida e di riposo, 1 per omessa revisione).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*