Giove, ruba motocarro, ma lo beccano subito i carabinieri

I militari rinvenivano e sequestravano sul veicolo anche alcuni utensili da scasso

Giove, ruba motocarro, ma lo beccano subito i carabinieri

Giove, ruba motocarro, ma lo beccano subito i carabinieri. L’Arma di Giove (TR) ha arrestato nottetempo in flagranza per furto aggravato un 18enne romeno che aveva poco prima rubato un piccolo motocarro. Questa notte, poco dopo l’una, un equipaggio dell’Arma impegnato nell’espletamento di un servizio di controllo del territorio, nel perlustrare l’abitato di Attigliano (TR), notava transitare un piccolo motocarro condotto da un giovane. I militari, insospettiti dall’orario e dalla palese giovane età del conducente, decidevano di procedere al controllo del mezzo in questione.

Il guidatore, che fermato il mezzo tentava una inutile fuga a piedi vedendo subito bloccato dai Carabinieri, era un romeno residente ad Attigliano (TR) che aveva compiuto 18 anni da poco più di 6 mesi. L’equipaggio, dopo aver immediatamente accertato che sul veicolo non erano presenti le chiavi di accensione e che il blocchetto di avviamento risultava forzato e con apposto sul conduttore elettrico un bypass dei contatti, accertavano che il mezzo era stato poco prima rubato per strada ad Amelia (TR).

I militari, oltre al sistema artigianale di cavetti elettrici utilizzato per l’accensione, rinvenivano e sequestravano sul veicolo anche alcuni utensili da scasso ed una tanica contenente del carburante. Il motocarro veniva quindi riconsegnato al legittimo proprietario, che ancora non si era accorto del furto, mentre il ragazzo veniva dichiarato in arresto in flagranza per furto aggravato. Il giovane, data la giovane età e la mancanza di precedenti, veniva poi rimesso in libertà dall’A.G. ternana in attesa della successiva udienza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*