Giornata Forze Armate e Festa Unità, riconoscimenti a chi combatte il crimine

Giornata Forze Armate e Festa Unità, consegna medaglie
Giornata Forze Armate e Festa Unità, consegna medaglie

Giornata Forze Armate e Festa Unità, riconoscimenti a chi combatte il crimine.
Si sono svolte questa mattina, come da tradizione, le celebrazioni ufficiali per la Giornata delle Forze Armate e Festa dell’Unità Nazionale, a partire dalle ore 11,00 con la deposizione delle corone da parte del Sindaco, del Prefetto e del Comandante dell’Esercito “Umbria” all’Ara Pacis di Via Masi.

Davanti al Monumento ai Caduti di tutte le guerre la cerimonia è iniziata con il picchetto d’onore ai gonfaloni di Regione, Provincia di Perugia e Comune di Perugia, Medaglia d’oro al valor civile e al rappresentante del Governo, il Prefetto Antonella De Miro, che ha passato in rassegna i militari per poi mettersi al fianco delle altre autorità presenti, il Sindaco della città Andrea Romizi, la Presidente della Regione dell’Umbria Catiuscia Marini, il Presidente del Consiglio Regionale Donatella Porzi, la consigliera Erika Borghesi in rappresentanza della Provincia di Perugia e i comandanti delle diverse Forze Armate di stanza in città.

Al momento dell’Alzabandiera, tutti i presenti, compresi i bambini delle scuole primarie presenti, hanno intonato l’Inno di Mameli, per poi lasciare spazio al Silenzio d’ordinanza per la deposizione delle corone ai caduti da parte dello stesso Prefetto, del Sindaco e del Comandante dell’Esercito Umbria.

Nel corso della cerimonia è stato anche letto il messaggio del Presidente della Repubblica Mattarella, che ha rinnovato ai militari l’apprezzamento di tutti gli italiani per l’abnegazione e l’impegno dimostrati continuamente sia in Italia che nelle missioni all’estero.

E’ quindi seguita, alla Sala dei Notari, la cerimonia di consegna del Premio Città di Perugia che il Comune attribuisce ogni due anni a uffici e persone delle Forze Armate e dell’Ordine che si siano distinti nello svolgimento della loro attività.

Nel dare il benvenuto ai presenti, il Sindaco Romizi ha voluto ricordare, ancora una volta, che la rinascita della città si sta attuando grazie ai giovani perugini che, come dimostra l’assegnazione di ieri a Capitale italiana dei giovani 2016, sono i protagonisti di questa ripartenza.

Il sindaco ha quindi ringraziato tutte le Forze Armate “perché -ha detto- ogni giorno si mettono al servizio della comunità e se la società ancora tiene in questo momento di difficoltà epocale è anche grazie a quello che i militari e le Forze dell’Ordine fanno”

Un apprezzamento e un ringraziamento particolare il Sindaco Romizi lo ha voluto esplicitamente tributare al Prefetto di Perugia, la Dott.ssa Antella De Miro: “Consentitemi –ha detto Romizi- in questa giornata, di esprimere l’apprezzamento e la gratitudine dei perugini tutti nei confronti del Sig. Prefetto, per l’impegno di alto profilo, a lei peraltro non nuovo, di cui sta dando prova, anche in questi giorni, nella nostra città. Così come accaduto in occasione di altri incarichi da lei svolti –ha proseguito il Sindaco- sta dimostrando coraggio, dedizione alla cosa pubblica e un forte impegno per la legalità, in modo da rassicurare i cittadini e stringerli attorno ai servitori dello Stato”.

Prima di consegnare i premi, il Sindaco si è anche detto certo che la lungimirante collaborazione avviata da tempo tra l’ente, il Prefetto e le Forze Armate porterà frutti duraturi per la città.

Per il 2015, quindi, il Premio Città di Perugia è stato assegnato, per il Comando Militare Esercito “Umbria” al 1° Maresciallo Luogotenente Massimo Tommasini, Sottufficiale di Corpo e Capo della Segreteria del Comandante, che si è distinto particolarmente per aver interagito con la popolazione perugina nell’ambito delle attività istituzionali svolte, anche in occasione dei passati eventi sismici, contribuendo con la sua incondizionata disponibilità, ad accrescere la stima e il prestigio delle Forze armate presso i cittadini. Il 1° Maresciallo Tommasini si è anche distinto all’estero, partecipando alle missioni in Bosnia e Afghanistan, dove ha portato la sua peruginità e ha tenuto alto il prestigio della Regione dell’Umbria e dello Stato italiano. Infine, anche nello sport si è fatto apprezzare come istruttore di calcio per l’elevato valore tecnico e soprattutto educativo del suo impegno verso la collettività perugina, in particolare, i giovani.

A ricevere il Premio Città di Perugia 2015 per l’Arma dei Carabinieri è stato il Comando di Stazione Carabinieri Capoluogo che –come si legge nella motivazione- “dando prova di spiccata professionalità, non comune spirito di sacrificio e corale amalgama dei suoi componenti, attuava costante e proficua attività di controllo del territorio, consentiva l’arresto di 524 persone, il deferimento in stato di libertà di altre 3.127, il sequestro di oltre 40 kg di sostanze stupefacenti e di notevole quantità di armi da fuoco, riscuotendo unanimi consensi e contribuendo alla salvaguardia delle libere istituzioni”. A ritirare il premio per conto dell’Ufficio, il comandante stesso, il Luogotenente Lorenzo Antoniello.

Per la Polizia di Stato, il Premio Città di Perugia 2015 è andato al Posto di Polizia Centro Storico, che è stato capace di fornire, con la professionalità, l’efficienza e la sensibilità dei suoi poliziotti, risposte immediate alle esigenze di sicurezza di chi vive e frequenta il centro storico di Perugia. “Prezioso strumento di una istituzione sensibile ai bisogni dei cittadini –si legge nella motivazione- che ha affiancato alla ferma azione di Polizia, un grande impegno nel perseguire i valori che sono alla base della serena convivenza civile, bene imprescindibile e patrimonio di ogni cittadino”.

Hanno ritirato il premio il Commissario Capo Adriano Felici e l’Ispettore Capo Alberto De Santis.
Infine, il Premio Città di Perugia 2015 alla Guardia di Finanza è stato assegnato al Comando Provinciale di Perugia per essere stato punto di riferimento delle istituzioni, dei cittadini e degli operatori economici. Il Comando provinciale ha svolto un’apprezzata opera di indirizzo e coordinamento dell’attività operativa dei reparti, assicurando la concentrazione delle risorse sui principali fenomeni di evasione, frode, illegalità e criminalità economico-finanziaria, così da tutelare l’economia legale a vantaggio dei cittadini e delle imprese rispettose delle regole. Al contempo –è sempre la motivazione del premio- il Comando, con la preziosa collaborazione degli istituti scolastici ha realizzato una campagna di sensibilizzazione nei confronti delle giovani generazioni, volta a diffondere la cultura della legalità economica. A ritirare il premio è stato il Comandante della GdF di Perugia, Colonnello Dario Solombrino.

Giornata Forze Armate

Flickr Album Gallery Powered By: Weblizar

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*