Gesenu e Gest rientrano nell’albo, ma è caos Sia

Assemblea dei soci per cambiare lo Statuto, lavoratori preoccupati per le loro sorti

Gesenu e Gest rientrano nell’albo, ma è caos Sia

Gesenu ed Ecoimpianti sono state reiscritti nell’albo dei gestori ambientali, resta però aperto il nodo Sia. E’ questo il risultato di una giornata campale e convulsa, caratterizzata da una sequela di riunioni. La Camera di Commercio ha reiscritto Gesenu e Gest, dopo il chiarimento sul ruolo dei commissari nominati dalla prefettura per la gestione degli appalti pubblici in corso. C’è una proroga della sospensiva per Sia. Altre 24 ore dunque per intervenire e risolvere i problemi. Alla Sia non ci sono infatti i commissari e la cancellazione dall’albo dei gestori sembra inevitabile.

Il caso Sia è stato tutto il giorno all’attenzione del Prefetto Raffaele Cannizzaro, che ha incontrato il sindaco di Marsciano Alfio Todini e il presidente Luciano Concezzi. L’exit strategy si compone di due possibilità: il cambio di governance oppure la nomina dei commissari.

Intanto domani si vedranno i soci per ragionare su un cambio di Statuto, che dovrà essere validato dal Prefetto. In tutto ciò però non si esclude lo stop di qualche giorno alla raccolta dei rifiuti. Tanta la preoccupazione dei lavoratori che ieri si sono ritrovati sotto la Prefettura, per chiedere lumi sulla loro situazione.

Gesenu

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*