Figuraccia della maggioranza, gestione palazzetti revocata, impianti bloccati

Totale ignoranza delle regole

Figuraccia della maggioranza, gestione revocata, impianti bloccati. Da Segreteria Gruppo PD – Nuova figuraccia della maggioranza oggi in Consiglio Comunale. Si parla ancora di impianti sportivi, si parla un’altra volta di arroganza, impreparazione e mancata conoscenza delle norme e dei regolamenti. Nuovamente una maggioranza non all’altezza del governo della città. Dopo due sedute di tre commissioni consiliari congiunte (Affari istituzionali, Bilancio e Cultura e Sport) per discutere e modificare il Regolamento sulle modalità di affidamento degli impianti sportivi di proprietà del Comune di Perugia e di approvare una considerevole modifica al bilancio comunale, dopo l’integrazione dell’atto da votare all’ordine del giorno dei lavori di oggi, dopo il ritiro del medesimo perché, trattandosi di una variazione di bilancio, è necessario consentire tutte l’iter previsto per legge, il centro destra ha avuto anche il coraggio di bocciare la nostra mozione con cui chiedevamo di riportare l’atto spacchettato nelle commissioni competenti.

Se soltanto la maggioranza avesse seguito quanto da noi proposto da tempo, oggi la nostra città avrebbe un regolamento, una variazione di bilancio e forse il Comune sarebbe già legittimato a riprendere la gestione degli impianti sportivi. Invece è quasi passato un mese dalla nostra missiva e ancora non è stato sbloccato niente. Si è sprecato molto tempo, si sono sprecate due sedute di commissioni congiunte che non hanno portato ad alcuna soluzione.

La maggioranza, che aveva imposto con la forza dei numeri una procedura superficiale per velocizzare la pratica, ne esce sconfitta, smentita dallo stesso Segretario Comunale e facendo una bruttissima figura, dimostrando ancora un’incapacità di gestire le tematiche principali della città di Perugia. Non si governa con reclami e con passarelle, ma con un’approfondita conoscenza della macchina amministrativa, con una capacità di comprensione dei bisogni della cittadinanza tutta, con il giusto e meritato rispetto delle regole e delle istituzioni.

E’ una maggioranza sempre più lontana dalla linea della sua Giunta e che non sembra più disposta a votare soltanto a garanzia dei suoi assessori. L’iter suggerito dall’Assessore Prisco è stato fallimentare sin dall’inizio, le forzature, l’arroganza hanno portato all’effetto opposto. Per questo non è difficile affermare che questa maggioranza ha già fallito, revocando la gestione degli impianti sportivi dopo solo 6 mesi. Ora ha aggravato la sua posizione bloccandone il funzionamento e dovendo ritirare una pratica illegittima.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*