Festa San Francesco Assisi, il 4 ottobre potrebbe arrivare il presidente Matteo Renzi

I bambini e i ragazzi saranno i veri protagonisti della giornata

Festa San Francesco Assisi, il 4 ottobre potrebbe arrivare il presidente Matteo Renzi

Festa San Francesco Assisi, il 4 ottobre potrebbe arrivare il presidente Matteo Renzi. Potrebbe arrivare il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, per la Festa di San Francesco il 4 ottobre 2016. Lo ha detto il sindaco di Assisi durante la presentazione dell’evento che vedrà la partecipazione dei bambini alla festa. Assisi sarà animata dalla ricorrenza più importante per la città che celebra la figura e i valori del Santo, Patrono d’Italia.

«I bambini e i ragazzi saranno protagonisti del corteo, sono loro i primi cittadini e le nostre prime priorità». Sono le parole del Primo Cittadino, Stefania Proietti, che plaude l’iniziativa. Saranno attese circa mille persone in piazza a festeggiare, già a partire dalla sera del 3 ottobre. Un calendario denso di appuntamenti che attrarrà tanti pellegrini oltre che gli stessi cittadini di Assisi a partecipare alle tante celebrazioni e ai tanti eventi previsti. Ospite d’onore di quest’anno la Regione Piemonte che offrirà l’olio per la lampada che arde presso la tomba di San Francesco.

«Sarà presente la regione Piemonte che verrà con il presidente Chiamparino – ha detto il Proietti – ci sarà anche il sindaco di Torino, Chiara Appendino. Tutto questo è valorizzare questo Santo che tutto il Mondo guarda con attenzione come colui che ha dato la ricetta ai problemi di oggi: Pace, Custodia del Teatro e rispetto dei poveri e dei piccoli.

Alla conferenza, oltre al sindaco, hanno partecipato, Claudia Maria Travicelli, assessore alle politiche scolastiche ed educative, Tecla Bacci, dirigente dell’istituto Assisi 1 e tanti insegnati. «Noi vogliamo che i bambini siano i veri protagonisti – ha evidenziato l’assessore – i bambini saranno i primi nel corteo, non dietro e neppure in mezzo, loro sono il nostro futuro e devono essere i protagonisti di Assisi».

La scuola sarà la vera protagonista nel suo complesso. «Ringrazio l’amministrazione comunale nella persona del sindaco e l’assessore, perché fin dall’inizio hanno dimostrato tanta sensibilità – ha detto il dirigente scolastico, Tecla Bacci -. Abbiamo presentato la nostra proposta all’amministrazione che ha subito apprezzato l’idea, siamo molto grati, per noi è un modo per onorare la festa, per dare ai ragazzi l’occasione di viverla tutti insieme, un grande valore di crescita». La dirigente ha ringraziato gli insegnati, tutti quelli che hanno collaborato,  i bambini dai più grandi ai più piccoli e le famiglie degli alunni che frequentano la scuola.

Tecla Bacci ha poi spiegato quale sarà il programma della giornata. «I ragazzi si ritroveranno tutti alle ore 8,30 in Piazza Santa Chiara, il corteo di 670 studenti, composto da bambini dell’infanzia, della primaria e ragazzi della secondaria, procederà verso la piazza del comune. I ragazzi, durante il percorso, eseguiranno dei canti di pace, porteranno un foulard con i colori di Assisi e con il logo della scuola. Durante il percorso mostreranno degli elementi simbolici che ricordano il Cantico e porteranno lo stendardo. Il corteo si unirà a quello ufficiale in piazza del comune e procederà verso la Basilica di San Francesco. I ragazzi più grandi poi doneranno ai presenti un ramoscello di ulivo. Per noi tutto questo ha un valore simbolico, quello di vivere intensamente la festa tutti insieme. Un grazie a tutti  – ha concluso la dirigente – è un momento che se riusciremo a realizzarlo così come l’abbiamo pensato sarà di grande soddisfazione per tutti e di crescita per i nostri piccoli alunni».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*