Elezioni, percentuali ufficiali, nuovi sindaci provincia Terni

Antonio Liberati torna sindaco di Otricoli dopo aver già ricoperto il ruolo nel recente passato

Referendum, orari di apertura Ufficio Aire Elettorale

Elezioni, percentuali ufficiali, nuovi sindaci provincia Terni

Laura Pernazza (Amelia), Fabio Angelucci (Montecastrilli), Luciano Conti (Avigliano Umbro), Antonio Liberati (Otricoli), Andrea Garbini (Castel Giorgio) e Valentino Filippetti sono i sindaci eletti ieri al termine dello scrutinio per le elezioni comunali in provincia di Terni. Per Angelucci e Garbini si tratta di una riconferma, mentre gli altri sono tutti nei eletti. Antonio Liberati torna sindaco di Otricoli dopo aver già ricoperto il ruolo nel recente passato.

Tutte le percentuali dei candidati  a sindaco (in grassetto i nuovi sindaci). AMELIA – LAURA PERNAZZA (Per Amelia) 36,26%, Riccardo Maraga (Vivere Amelia) 33,89%, Gianfranco Chieruzzi (Movimento 5 Stella.it) 22,68% Nadia Moretti (SinistrAmelia), 4,32%, Raffaele de Lutio (Amelia 2016) 2,82%. MONTECASTRILLI – FABIO ANGELUCCI (Insieme per il bene comune) 66,28%, Capradossi Emanuele (Montecastrilli siamo noi), 20,98%, Sabina Accorroni (Lega Nord), 12,72% AVIGLIANO UMBRO – LUCIANO CONTI (Insieme) 52,31%, Daniele Marcelli (Aria Nuova), 47,68%. OTRICOLI – ANTONIO LIBERATI (Certezza e Futuro) 51,52%, Francesco Busselotti (Insieme è possibile) 48,47%. CASTEL GIORGIO – ANDREA GARBINI (cambiano Castel Giorgio), Claudio Tarmati (Progetto futuro) 28,51%, Andrea Corritore (Con i cittadini) 20,46%, Rodolfo Proietti (Democrazia e Progresso) 9,80%. PARRANO – VALENTINO FILIPPETTI (Parrano bene comune) 59,45%, Laura Duranti (Libertà e cambiamento) 40,54%.

“E’ stata una vittoria storica, siamo riusciti a battere il centrosinistra che governava da tanti anni”. E’ il primo commento del nuovo sindaco Laura Pernazza che ha vinto le elezioni amministrative ad Amelia. “Voglio ringraziare  – prosegue – i cittadini che ci hanno scelto, i nostri candidati e tutti i collaboratori, spetta a noi adesso dimostrare che sappiamo amministrare la città”.

Fabio Angelucci, riconfermato a Montecastrilli, parla di continuità amministrativa. “Proseguiamo il lavoro già avviato per portare a compimento i tanti progetti avviati. Lo possiamo fare grazie ai cittadini che ci hanno votato con una percentuale di oltre il 66%, tra le più alte in assoluto, è un orgoglio ma anche una grande responsabilità”.

Luciano Conti, eletto ad Avigliano Umbro invece, punta sull’ascolto dei cittadini. “Francamente – dichiara – mi aspettavo qualcosa in più, ma dobbiamo rispettare la volontà degli elettori. Ora dobbiamo lavorare per convincere con i fatti coloro che non ci hanno espresso la loro preferenza. In questo contesto voglio sottolineare l’ottima affermazione del Pd e dei socialisti ma ho un rammarico per la mancata elezione delle donne, sia nella nostra lista che in quella avversaria. Abbiamo un consiglio comunale tutto al maschile”.

Costi fissi, tasse, pulizia e decoro urbano saranno le primissime cose su cui lavorerà Antonio Liberati ad Otricoli. “Abbiamo intenzione – afferma – di abbattere i costi della macchina pubblica di 150mila euro l’anno, questo ci permetterà in prospettiva di diminuire la tassazione sui cittadini non rinunciando però a lavori pubblici, pulizia cittadina e manutenzioni”.

Valentino Filippetti, neo sindaco di Parrano, elogia la “forte partecipazione politica. Non era scontata – osserva – dopo il commissariamento – ora si tratta di mettere a frutto questa tensione politica, trasformarla in progetti ed iniziative. Cooperazione, collaborazione e condivisione non sono solo slogan elettorali ma il nostro programma di governo”.

Andrea Garbini, riconfermato a Castel Giorgio infine, si dichiara molto soddisfatto. “Uscivamo – afferma – da un commissariamento forse legato in qualche modo anche al tema della geotermia – chi ha fatto scelte diverse determinando la caduta dell’amministrazione però non è stato premiato dai cittadini. Queste elezioni hanno ribadito che gi elettori hanno fiducia in noi”. Sulla geotermia Garbini conferma la sua posizione. “Proseguiremo la nostra battaglia contro il progetto”.

Elezioni

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*