Elezioni Assisi, le prime parole di Stefania Proietti [VIDEO]

Si andrà al ballottaggio tra Bartolini e Proietti che hanno ottenuto rispettivamente 27,23 per cento (4.231 voti) e 26,32 per cento (4.089 voti).

Antimafia Assisi, Sindaco Proietti revoca licenze Hotel Subasio
STEFANIA-PROIETTI

Elezioni Assisi, le prime parole di Stefania Proietti [VIDEO]

«Non era affatto scontato un risultato così soddisfacente che ci ha portato al Ballottaggio». Sono le parole a caldo di Stefania Proietti dopo i risultati delll primo turno elettorale. Si andrà, come detto, al ballottaggio tra Bartolini e Proietti che hanno ottenuto rispettivamente 27,23 per cento (4.231 voti) e 26,32 per cento (4.089 voti).

«Il nostro progetto civico, ma appoggiato da forze politiche, fresco e giovane è nato meno di due mesi fa. Di esperienza pur essendo giovani – ha detto Proietti – ne abbiamo da vendere, siamo professionisti, con un’esperienza mai maturata in certi settori come per esempio quello delle relazioni internazionali, cui posso personalmente vantare l’esperienza ultra decennale di competenze e di rapporti con le Nazioni Unite».

Riportare Assisi a livello di città del mondo, sempre senza trascurare un’efficiente amministrazione volta ai territori del centro storico che si trovano in uno stato di totale abbandono e degrado». Sono questi gli obbiettivi del gruppo di Stefania Proietti.

«E’ arrivato il momento di portare un cambiamento totale di rinnovamento dell’amministrazione, rinnovamento che passa anche per il cambiamento di chi è stato sempre al potere. Questo risultato – ha aggiunto la sfidante di Bartolini – dice la voglia di cambiamento che hanno i cittadini di Assisi e che noi crediamo di incarnare».

E’ un progetto di rinnovamento totale quello di Proietti. «C’è una casta che amministra da 20 anni, ci si può contrapporre con un progetto di rinnovamento totale, ora ripartiamo con un altro pezzo di campagna elettorale. Il nostro è stato sempre civico aperto a progetti corretti che partono insieme per raggiungere un obiettivo comune e che non vivano di accordi della vecchia politica. Ora chi vorrà aderire al nostro progetto potrà proporsi, vedremo quali sono quelle competenze e vedremo soprattutto ascoltando i cittadini sul territorio, perché è di loro che vogliamo diventare voce».

La campagna elettorale ha rappresentato la grande divisione a fronte di un predominio. «Guardando i risultati di questa amministrazione – ha ribadito la candidata del Centrosinistra – ci troviamo dopo anni momenti di grande euforia economica con molte risorse a disposizione della città a una crisi economica epocale che è stata affrontata con l’aumento significativo delle imposte e delle aliquote, sia per i cittadini, sia per le imprese. Un centrodestra che uccide la libera impresa perché l’aggrava sui beni strumentali e uccide la proprietà privata».

La precedente amministrazione per Proietti non era di centrodestra: «Potremmo chiamarla una casta politica che ha dominato con sindaci, vicesindaci e assessori che si sono sempre ripresentati. L’analisi politica è che alla fine dei 20 anni di questa amministrazione ce stata una spaccatura totale un po’ anche a causa di eccessivi personalismi ed egoismi che non hanno avuto come obiettivo quello che deve essere il bene della città e dei cittadini. Noi ci contrapponiamo a questa logica – ha concluso – per questo io non parlerei di alleanze, quanto di progetti che possano nascere insieme per obiettivi comuni».

Elezioni Assisi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*