Donna giunta in ospedale con febbre alta, non è meningite da meningococco

La direzione del presidio ospedaliero di Città di Castello comunica che in data odierna, alle ore 13,30 circa, è giunta al Pronto Soccorso dell’ospedale di Città di Castello, trasportata da un’ambulanza del 118, una donna di Città di Castello che presentava i segni tipici dell’irritazione meningea (cefalea, febbre, rigidità nucale, dolori muscolari) che hanno fatto porre ai sanitari il sospetto di meningite.

Dopo aver effettuato gli accertamenti del caso, i sanitari escludono che possa trattarsi di meningite da meningococco, che è l’unica forma in grado di generare episodi epidemici. Pertanto, non è necessario effettuare alcuna profilassi né procedere a misure cautelative volte a limitare la diffusione della malattia.

Al momento la paziente è in buone condizioni e, in attesa di formulare la diagnosi definitiva, viene trattenuta in osservazione presso il nosocomio.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*